x

x

Danni del maltempo killer, Regione in ritardo

BARI – Regione lumaca nello spendere i soldi, circa 200 milioni di euro, destinati alle zone alluvionate.

L’opposizione non ci sta più, ed ora scrive direttamente al Presidente della Commissione regionale Ambiente, il tarantino Donato Pentassuglia, affinchè convochi gli assessori competenti per chiedere spiegazioni.

“Il grido d’allarme – scrive il capogruppo di Forza Italia in Regione, Ignazio Zullo – lanciato dall’Ance Puglia a margine della presentazione a Roma di “DissestoItalia – Salviamo il Territorio”, il rapporto dell’Associazione dei costruttori edili sul rischio idrogeologico e sulla lentezza delle procedure di spesa non può essere confinato all’interno del battibecco tra Governo Vendola e opposizione. E’ materia di estrema importanza per interi territori che necessitano di opere di protezione idraulica  per non piangere più le morti e le distruzioni causate da calamità naturali. Racchiudere dentro qualche comunicato con l’indice puntato contro l’inefficienza del Governo Vendola è cosa buona e giusta ma non sufficiente per chi ha a cuore le sorti della Puglia poiché si tratta di 91 interventi per 195 milioni di euro stanziati e autorizzati in termini di cassa con delibera Cipe del 2009 e con ulteriori fondi del Ministero dell’Ambiente e della Regione Puglia per prevenire il rischio idrogeologico nella regione dei quali ne sono stati avviati o ultimati meno del 20%.

“Un dato pesante – aggiunge Zullo – che deve incrociare il senso di responsabilità di tutti ed è per questo che a nome del Gruppo di Forza Italia chiedo al Presidente Pentassuglia che siano auditi in Commissione Ambiente e Territorio  il rappresentante dell’Ance-Puglia, l’assessore alla Qualità e Assetto del Territorio, arch. Barbanente, e l’assessore alla Qualità dell’Ambiente, dott. Nicastro, per comprendere per ciascuna opera finanziata, lo stato dell’arte in rapporto al cronoprogramma realizzativo, le cause dei ritardi e i provvedimenti che si intendono adottare per rimuoverle al fine di velocizzare il completamento del programma di protezione idraulica della nostra Regione".

"Ho motivo di ritenere – conclude – che la lentezza con la quale si stanno spendendo quelle poche risorse stanziate per la realizzazione di opere di protezione idraulica sia una cocente sconfitta per il Governo Vendola e, più in generale, per la Puglia intera e questo mi conforta nel credere nel celere accoglimento della presente richiesta da parte del Presidente Pentassuglia”.
Nei giorni scorsi sullo stesso argomento erano intervenuti  i consiglieri Maurizio Friolo (Ncd) e Pietro Lospinuso, quest’ultimo propio delle aree colpite dall’ultima alluvione.