x

x

Un tarantino medaglia d’argento al campionato mondiale del panettone

Vito Salamino mostra il suo panettone

Ha stupito la qualificata giuria internazionale con una proposta dolciaria davvero originale: un panettone vegano denominato Pan Vegan Sacher. Il tarantino Vito Salamino, 30 anni appena compiuti e non nuovo a successi professionali in Italia e all’estero, ha vinto la medaglia d’argento al prestigioso Campionato “Miglior panettone del mondo”, promosso dalla Federazione internazionale pasticceria gelateria e cioccolateria, svoltosi a Roma al Centro congressi di Palazzo Rospigliosi, con il patrocinio del Ministero degli Esteri.

La creazione di Salamino, che coniuga il prelibato gusto sacher con lo stile di vita vegano, è costituita da un delicato e leggero impasto al cacao, che presenta al suo interno albicocche “pellecchielle” del Vesuvio sminuzzate e piccoli cubetti di puro cioccolato fondente 72% . Pan Vegan Sacher è stato presentato al concorso mondiale nella categoria “Innovativo”, in quanto è frutto di un’attenta ricerca per la sostituzione della materia grassa e degli alimenti di origine animale. Per ottenere questa complessa struttura alveare è stato pertanto necessario sostituire il burro con una miscela di olio extravergine di oliva e burro di cacao; al posto dei tuorli è stata realizzata invece un’emulsione di lecitina e latte di soia.

“Questo panettone – spiega Marco Ferrero, titolare dell’omonima Pasticceria Napoletana di Taranto e maestro di Vito Salamino, con cui ha elaborato la ricetta finale – è inoltre indicato per chi segue una dieta vegana o proteica, per chi è intollerante al lattosio o presenta determinate allergie a specifici alimenti o semplicemente per chi gradisce gustare un panettone più leggero e soffice del solito. Contiamo di avviarne la commercializzazione a partire da metà novembre”.