x

x

Ecco perché Sabrina e Cosima hanno avuto l’ergastolo

Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 11 marzo, i giudici della Corte di Assise di Taranto hanno depositato le motivazioni della condanna alla pena dell'ergastolo di Sabrina Misseri e di sua madre Cosima Serrano, ritenute responsabili dell'omicidio della 15enne Sarah Scazzi.

Il deposito della sentenza è giunta undici mesi dopo la conclusione del giudizio di primo grado (la sentenza fu emessa il 20 aprile 2013).

Si tratta di un dispositivo di ben 1.631 pagine nelle quali vi sono tutte le motivazioni che hanno indotto il presidente della Corte di Assise di Taranto, Cesarina Trunfio a condannare all'ergastolo la cugina e la zia della piccola Sarah per l'omicidio avvenuto il 26 agosto 2010.