x

x

In marcia per un nuovo modello di sviluppo

«L'Osservatorio jonico delle professioni per la tutela della salute e dell'ambiente aderisce alle iniziative del 5 e 6 aprile e invita tutti a partecipare in modo specifico alla marcia di domenica prossima 6 aprile che partirà dalla Bio piazza via Bainsizza (Scuola elementare Giovanni XXIII) di Statte, per arrivare davanti all’Italcave e vicino ad alcune delle portinerie dell’ILVA».

Lo rende noto un comunicato dello stesso Osservatorio a firma del Presidente Pietro Dione.

«Attraverseremo dunque – prosegue la nota – la zona industriale alla periferia di Taranto per ribadire le nostre richieste di cambiare il modello di sviluppo dell’intero territorio jonico, ben consapevoli che ciò è stato realizzato altrove. Chiediamo dunque solo di non essere da meno di altre città europee, visto che siamo nel territorio dell’Unione Europea. Serve un modello di sviluppo che permetta di dare spazio a tutte le attività produttive e non solo alla grande industria. Come recita il documento programmatico “Serve la rivoluzione dei giusti! E' necessario operare la chiusura dell'Aria a caldo dell'Ilva. Non c'è progresso quando si lede la dignità dell'uomo. La crescita di una data realtà sociale non è aspetto che può essere confinato nel perimetro della sola, e deleteria, accumulazione di denaro».