x

x

Ladri di pannelli solari. Messi in fuga dai carabinieri

MARUGGIO –  Dopo il furto compiuto nella notte, in un sito fotovoltaico di contrada Spirito Santo i carabinieri recuperano numerosi pannelli rubati.

L’aumento della produzione fotovoltaica che si registra già da qualche anno, ha determinato la nascita di numerosi siti sul territorio, spesso ubicati un zone rurali, comunque isolate. Ciò, purtroppo, favorisce mirate incursioni di ladri, i quali di notte rubano i pannelli smontandoli dai supporti e determinando, di conseguenza, il maggior monitoraggio da parte delle forze dell’ordine.

La notte scorsa, però, ai malfattori non è andata bene.

In un sito fotovoltaico situato nelle campagne di Maruggio, di proprietà di una ditta torinese, dopo aver tagliato la  rete di recinzione, hanno portato via 53 moduli fotoelettrici.

Il radi dei ladri è stato disturbato dall’attività di vigilanza di un istituto privato  e dal successivo intervento dei carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Manduria, i quali giunta prontamente sul posto, hanno dato la caccia ai ladri.

I militari dell’Arma di Maruggio qualche ora dopo hanno rinvenuto la refurtiva  in un uliveto poco distante, dove evidentemente era stato accatastata in attesa di essere recuperata dai ladri.

La merce, di produzione spagnola e del valore  di circa 7.000 euro, è stata riconsegnata al responsabile di zona dagli stessi militari, che stanno proseguendo nelle indagini per incastrare la banda di malfattori.