x

x

Il ‘Cuore’ dei perdoni: il dono

Fervono i preparativi per la Settimana Santa. I confratelli del Carmine hanno donato un cuore trafitto e una nuova parrucca al simulacro della Beata Vergine.

Alle porte della V Domenica di Quaresima, il ritmo nell’Arciconfraternita del Carmine è particolarmente incalzante. A partire dalle Quarantore, in occasione delle quali si è aperto l’Anno Santo Giubilare per l’anniversario del 2500 anno dalla Donazione, la presenza dei Confratelli e dei fedeli è stata massiccia.

Tutti gli uffici dell’Amministrazione lavorano a pieno ritmo per la realizzazione degli impegni che porteranno la Congrega fino alla Settimana Santa. I gruppi di lavoro si affannano perché tutto possa svolgersi nel migliore dei modi, in preparazione della Settimana Santa, ma prima ancora della Domenica delle Palme, con la tanto attesa Gara per l’aggiudicazione dei Simboli per la Processione dei Misteri che riveste “un momento di aggregazione, di pathos e di speranza per la realizzazione del sogno di un anno e di un progetto condiviso con i propri fratelli di sempre”.

Tornando agli eventi; durante la Celebrazione della Santa Messa in occasione della IV Domenica di Quaresima lo scorso 30 marzo c’è stata la benedizione del Cuore Trafitto e della nuova Parrucca dell’Addolorata. Per quanto concerne il Cuore, l’iniziativa nasce dal desiderio di due Confratelli, Massimo Di Maso e Nunzio Rotaro, i quali avendo portato in processione la Statua nel 2013, in segno di ringraziamento, hanno voluto donare all’Addolorata un nuovo Simbolo della Passione, in occasione del 250esimo anno dalla Donazione del nobile Calò. Si tratta di una lavorazione di pregevole manifattura a cura di un artigiano specializzato, cui fa abituale riferimento professionale la Mariano Gioielli che si è assunta l’impegno di occuparsi della commessa. Il Cuore ha il corpo in rovere, mentre il pugnale e i chiodi sono di tiglio ricoperti da foglie d’oro 23 Kt e alluminio; il peso è di 125,50 gr, con un’altezza di 18 cm., larghezza 9 cm. e lo spessore di 4 cm.

Per quanto riguarda la nuova Parrucca, è stata realizzata con l’utilizzo di capelli veri. In quella precedente i capelli sono naturali, ma non veri. E’ stata lavorata da Enzo Di Roma, noto professionista nel settore, che ha pensato di fare una donazione avendo partecipato concretamente non solo attraverso l’esecuzione materiale. L’iniziativa si è realizzata con la partecipazione di un numero elevato di confratelli e consorelle e di un gruppo di fedeli.

Domenica 6 aprile è la V Domenica di Quaresima nella quale è in programma, come da tradizione, la Solenne Via Crucis presieduta dal monsignor Marco Gerardo, Padre Spirituale, e accompagnata dall’Orchestra del Monte Carmelo diretta dalla prof.ssa Anna Maria D’Andria; ai piedi del Crocifisso, sull’Altare Maggiore, ci sarà l’Intronizzazione Solenne della Sacra Effigie della Beata Vergine Addolorata.  A seguire l’Adorazione alla Croce dei Confratelli in Abito di Rito, occasione nella quale le porte della Chiesa del Carmine rimarranno aperte al popolo che vorrà assistere. L’ultima Via Crucis è in programma l’8 aprile in carcere.