x

x

Dopo Pasqua sarà sciopero all’Amiu

“Se il Sindaco continuerà a declinare il nostro invito saremo pronti a indire una giornata di sciopero”.

L’aut-aut arriva dai sindacati che questa mattina hanno moderato una assemblea di tutti i lavoratori dell’Amiu. Nelle scorse settimane, le rsu hanno proclamato lo stato di agitazione. I rappresentanti sindacali hanno chiesto un incontro al sindaco Stefàno, chiedendo chiarezza riguardo alla difficile situazione finanziaria in cui versa l’azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti.

Nei mesi scorsi, Palazzo di Città ha dato il via libera alla ricapitalizzazione dell’Amiu: 6,5 milioni di euro in tre anni. La prima tranche, delle risorse messe a disposizione dall’amministrazione comunale per ripianare i debitoria, sarebbe già stata esaurita. Una circostanza che metterebbe a rischio l’erogazione degli stipendi dei lavoratori. Anche per questo, i sindacati potrebbero indire, dopo Pasqua, una giornata di mobilitazione.

Giovedì mattina, le rsu dell’Amiu potrebbero decidere la data dello sciopero. Un intervento del sindaco Stefàno, che aveva comunicato l’intento di ascoltare i sindacati sull’eventuale riconferma di Cangialosi alla presidenza dell’Amiu, potrebbe sbloccare la situazione.
Per il momento, però, cassonetti stracolmi e sacchetti accatastati ai lati delle strade potrebbero dare la stura ad una nuova emergenza rifiuti.