x

x

Debutta lo Sportello turistico al Castello Aragonese

Il debutto coincide con due appuntamenti importanti per la città come lo sono gli imminenti Riti della Settimana Santa e la tappa del giro d’Italia.

Stamattina presso la galleria comunale del castello aragonese ha aperto i battenti l’ufficio informazioni turistiche.  Il marchio è quello di Pugliapromozione che, insieme alla Regione, ha dimostrato di puntare su Taranto e sui suoi Riti come aspetto peculiare da valorizzare.

E’ stata l’occasione per illustrare, alla presenza, tra gli altri, del direttore di Pugliapromozione Giancarlo Piccirillo e di Stefania Mandurino, responsabile del progetto Puglia Open Days, anche la campagna Pasqua in Puglia e, appunto, gli Open Days a Taranto.

Dici Taranto e pensi alla Settimana Santa, lo ha ribadito l’assessore regionale al Turismo Silvia Godelli che nel capoluogo ionico è stata già la scorsa settimana.

“Un’apertura importante” nelle parole dell’assessore comunale Cisberto Zaccheo. “Dopo gli Iat negli aeroporti, questo è il primo sportello turistico che si inaugura in una città”. Presente all’iniziativa il consigliere regionale Anna Rita Lemma, che ha preso la parola.
Un’iniziativa sostenuta da Pugliapromozione che si è fatta carico dei lavori di ristrutturazione della prima sala della galleria. Quella appunto dove i turisti in visita  a Taranto troveranno informazioni sulla città. Ad essere sottolineato anche il punto scelto “strategico, perché parliamo del castello aragonese, ai primi posti tra i monumenti visitati in Puglia secondo i dati della Regione”, ha evidenziato Zaccheo. La location adatta per i turisti e un layout suggestivo. La gestione è affidata al Comune.

Il banco di prova sarà la Settimana Santa. E già i primi tedeschi in visita in città vecchia si sono affacciati in cerca di informazioni.
A proposito dei Riti, è partita la macchina organizzativa affidata al tavolo di servizi, guidato, su delega del sindaco, dall’assessore Zaccheo. Quest’anno alle iniziative consolidate dalla tradizione si aggiungerà il Mysterium festival, dal 12 al 20 aprile. Garantiti i servizi di vigili, Amiu e Amat di supporto alle processioni, mentre è allo studio la possibilità di mettere su una tribunetta per far seguire i Riti; il Comune sta verificando la disponibilità economica.

Chiuso il capitolo di Pasqua, i riflettori saranno ancora tutti su Taranto, per il giro d’Italia e gli eventi collaterali.