x

x

Isolaverde, verso i primi licenziamenti

Vertenza Isolaverde, sale la tensione. E il caso ora sbarca anche in Regione.

Sui primi licenziamenti alla Taranto Isolaverde interviene il consigliere regionale del Pdl Giuseppe Cristella.

“Il 7 febbraio scorso presso l’assessorato al Lavoro si era tenuto un incontro istituzionale tra l’assessore Caroli e i lavoratori della Taranto Isolaverde al fine di scongiurare il piano dei licenziamenti. Durante la riunione, avevo manifestato il personale convincimento che “nulla di buono” sarebbe emerso da quel tavolo di confronto tra istituzioni e parti sociali. Le demagogiche logorroiche litanie sapientemente recitate da Caroli con la rassegnata partecipazione del Commissario della Provincia di Taranto, avevano rivelato di fatto l’assenza di una reale volontà politica di ricercare soluzioni al contenzioso lavorativo che coinvolgeva ben 248 persone. Infatti, saranno avviate a brevissima scadenza le procedure per i primi 80 licenziamenti, quando invece un serio Piano di industrializzazione sulla partecipata della Provincia avrebbe potuto evitarle”.

Di qui l’attacco. “La classe politica dirigente jonica non ha saputo offrire un contributo propositivo di idee in ordine a tale delicata controversia di lavoro, così manifestando un deplorevole assenteismo istituzionale. Agli iniziali 80 licenziamenti della Taranto Isolaverde forse se ne aggiungeranno molti altri. La dolorosa ed irrisolta vicenda lavorativa ed umana degli operai della Taranto Isolaverde, ha sancito ancora una volta l’incapacità della classe politica jonica di farsi promotrice nelle sedi istituzionali competenti delle istanze sociali provenienti dal suo territorio, anche allo scopo di limitare la prepotenza e l’arroganza di una politica vendoliana spudoratamente baricentrica”.