x

x

Omicidio di Martina Franca, preso l’ultimo presunto killer

Sembra essersi chiuso il cerchio intorno al caso dell’omicidio Briggia, l’anziana uccisa la notte tra il 6 e il 7 maggio 2013 a Martina Franca.

Le indagini come si ricorderà, portarono pochi giorni dopo al fermo di tre giovani: Andrea Luprano, Nico D'Aversa e Giuseppe Montanaro, ritenuti responsabili dell’efferato crimine in concorso tra loro e con altri.

Questi ultimi, successivamente vennero individuati e quindi destinatari di una ordinanza applicativa della misura cautelare personale in carcere emessa dai magistrati inquirenti il 10 marzo scorso; il giorno successivo venne data esecuzione alla ordinanza solo nei confronti di Mattia Cardone, in quanto l’altro destinatario, Pierpaolo Calella, sebbene attivamente ricercato, si era reso irreperibile.

Martedì sera l’epilogo della sua latitanza: alle 20.30, il 29enne originario di Cisternino, ma residente a Martina Franca, giunto all’Aeroporto di Bari, proveniente da Londra, è stato fermato per un controllo all’Aeroporto di Bari dai militari della Guardia di Finanza che lo hanno bloccato dopo aver consultato la banca dati.

Sul posto gli Agenti del Commissariato di P.S. di Martina Franca, insieme ai colleghi Finanzieri, hanno notificato al giovane il provvedimento cautelare emesso nei suoi confronti, trasferendolo presso la Casa Circondariale di Taranto.