Droga, in otto restano dentro

GROTTAGLIE – In otto restano in carcere. E’ il verdetto del tribunale del Riesame, dopo la raffica di ricorsi seguiti all’esecuzione di 27 ordinanze di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione Reset, che ha sgominato un giro di spaccio di droga a Grottaglie e nei comuni vicini.

Nel dettaglio, restano in cella Gianfranco Mandrillo, Pietro Lezza, Tommaso Spartano, Raffaele Nannavecchia, Ciro Nannavec-chia, Pietro Marchese, Gianfranco Galeone, Ippazio Gioberti. Ordinanza annullata, invece, per Vincenzo Venza. Già condannato per l’omicidio del pugile Alessio Marinelli, Venza era indicato come ‘elemento di rilievo’ nel giro, da parte degli inquirenti.

Una tesi però che è franata al Riesame, con l’annullamento della misura cautelare, come richiesto dal suo legale, avv. Fabrizio Lamanna. Tra chi torna in libertà ci sono anche Francesco Vitale, difeso dall’avv. Angelo Casa, Vito Grassi, assistito dall’avv. Luigi Danucci, Daniele De Ruberti, Giuliano Patarnelli e Giovanni Soldato, tutti difesi dall’avv. Biagio Leuzzi.  Le indagini furono avviate nell’ottobre del 2011: nel corso di mirati servizi di appostamento e di intercettazione, durati fino all’estate del 2012, gli agenti hanno accertato la presenza di una fitta rete di spaccio che coinvolgeva a vario titolo almeno 27 persone e che nell’arco di quasi un anno si era anche estesa ai comuni limitrofi della cittadina delle ceramiche.

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]

Cosa succederebbe se chiudesse l’ex Ilva

È in corso un dibattito caloroso (Taranto Buonasera del 20/5 parla giustamente di “lite”) sulla situazione reale dell’ex Ilva tra vari soggetti di interessi pubblici (partiti, sindacati, ecc.) ma le preoccupazioni ed il pensiero della popolazione, quella senza posizioni di parte, risultano assenti. Molle tarentum? Forse, ma è doveroso intervenire almeno per dire ciò che […]