x

x

Spacciava nella pineta alle spalle della parrocchia

Un diciannovenne tarantino – A.P.G., incensurato – aveva accuratamente scelto la sua "piazza" per lo spaccio nella pineta alle spalle di una parrocchia di Taranto, in un contesto ampiamente frequentato da giovanissimi coetanei. Ma è finito nelle maglie della rete dei controlli posti in essere dai militari della Sezione Operativa Navale di Taranto della Guardia di Finanza.

Le Fiamme Gialle Tarantine, infatti, nel corso del continuo monitoraggio del territorio, hanno notato un insolito viavai di ragazzi nella pinetina, dove hanno sorpreso il giovane in possesso di 7,2 grammi di hashish, suddivisa in otto "dosi" incellofanate, pronte per la vendita.

L'evidente agitazione del ragazzo all'atto del controllo, ha indotto i Finanzieri del Reparto Navale Jonico ad estendere la perquisizione personale anche alla sua abitazione, dove hanno rinvenuto un unico blocco della stessa sostanza stupefacente, del peso complessivo di 22 grammi, un bilancino di precisione, certamente utilizzato per preparare le "dosi" da destinare allo spaccio.

I finanzieri hanno provveduto a sequestrare tutto il quantitativo ed il bilancino di precisione, denunciando all’Autorità Giudiziaria il diciannovenne "pusher" in stato di libertà.