x

x

Buonasera

Gli ambulanti: fateci lavorare nei giorni festivi

Mercati nei festivi: la Fivag Cisl scrive ai Comuni. Ma in pochi rispondono.

Cosimo Giannattasio e Giovanni Castellano, rispettivamente coordinatori Felsa Cisl e Fivag Cisl Taranto Brindisi, nei giorni scorsi hanno inoltrato ad alcune amministrazioni comunali, ufficiali richieste di apertura dei mercati settimanali che ricadono nelle festività del 25 aprile e del primo maggio.

In particolare, è stata richiesta, per il 25 aprile, l’apertura del mercato settimanale di Salinella, a Taranto e quelli di Lizzano, Mottola e Statte.

Per quanto riguarda, invece, giovedì prima maggio, è stata richiesta l’apertura del mercato settimanale di Paolo VI, a Taranto e quelli di Brindisi, Grottaglie, Palagiano e Pulsano.

“Un eventuale anticipo o posticipo della data, non permetterebbe agli operatori la presenza in altri mercati, così come previsto dal loro programma settimanale ed andrebbe ad incidere sui fatturati e sulla mancanza di proposta commerciale al pubblico”.

“La richiesta di regolare apertura nei giorni festivi indicati – si spiega in una nota – nasce da due fattori determinanti che stanno caratterizzando negativamente il settore. Il primo è  la crisi che continua a colpire gli operatori commerciali, aggravata dalle varie situazioni di disagio che si riscontrano in alcuni comuni, siano esse di tipo burocratico-amministrativo che organizzativo e dalle condizioni atmosferiche che hanno molto condizionato le attività nell’ultima stagione invernale.

Se a queste considerazioni si aggiunge la crisi economica generale dell’utenza, ecco un insieme indicativamente significativo delle ragioni che hanno portato a chiedere di aprire i mercati nei giorni festivi, ai sensi della Legge regionale n. 18 del 2001”.

La Felsa e la Fivag Cisl ritengono “più che giustificata la richiesta avanzata a nome degli operatori del settore i quali a fronte del pagamento anticipato delle tasse di occupazione di suolo pubblico, vorrebbero non perdere queste date di apertura”.

Al momento hanno risposto positivamente alla richiesta delle sigle di categoria, le amministrazioni comunali di Statte (per il 25 aprile), di Brindisi e di Pulsano (per il primo maggio).

Così Eva Degl’Innocenti ha cambiato il MArTA

Se Marta fosse una donna, e non MArTA, Museo Archeologico Nazionale di Taranto, si potrebbe dire che lei, Eva, l’ha condotta per mano in un percorso a là Benjamin Button: da signora piacente ma un po’ agée a ragazza stilosa, che sa usare i social, ama il rock e la tecnologia. I sei anni e […]

Coronavirus, in Puglia meno di 30mila contagiati. Oggi 1.478 casi e 4 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.189 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.478 casi positivi, così suddivisi: 460 in provincia di Bari, 97 nella provincia BAT, 139 in provincia di Brindisi, 213 in provincia di Foggia, 323 in provincia di Lecce, 228 in provincia di Taranto, 13 […]

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]