x

x

A Taranto solo un’impresa su quattro paga puntualmente i fornitori

«Nel primo trimestre del 2014 solo il 24,7% delle imprese della provincia di Taranto risulta puntuale nei pagamenti commerciali. Il 47,5% invece ha saldato le fatture ai propri fornitori con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e il 27,8% con un ritardo superiore ai 30 giorni. Una performance inferiore sia alla media regionale (27,4% di imprese puntuali) sia a quella nazionale (38% di imprese virtuose), che vale un penultimo posto tra le province pugliesi per puntualità. E mostra un evidentemente peggioramento rispetto allo scorso anno, quando le imprese puntuali erano il 39,6%. Analizzando il trend, inoltre, si nota un'esplosione dei ritardi gravi, triplicati in 4 anni, passando dal 9,1% del 2010 al 27,8% attuale».

È quanto si evince dallo Studio Pagamenti 2014 realizzato da CRIBIS D&B, la società del Gruppo CRIF specializzata nelle business information, che ha analizzato i comportamenti di pagamento delle imprese pugliesi nel primo trimestre 2014. 

«Le imprese della provincia di Barletta-Andria-Trani – si legge nella nota diffusa dalla stessa società – risultano le più virtuose della regione con il 31,3% di imprese puntuali (un anno fa erano però il 44,3%), seguite da Bari (29,3% contro il 42,4% di marzo 2013), Foggia, (27,7%/39,9% del 2013), Lecce (25,7%/43,7%), Taranto (24,7%/39,6%). Chiude Brindisi con il 24%, una percentuale decisamente inferiore rispetto al 43,3% di un anno prima».