x

x

“Stop alle missioni militari se non c’è arbitrato per i Marò”

Sempre più intricata la questione internazionale relativa alla vicenda dei due Fucilieri della Marina militare italiana trattenuti in India da oltre due anni in attesa di giudizione con l'accusa di aver ucciso due pescatori.

A complicare ulteriormente la situazione vi è l'insediamento del nuovo governo indiano che, nel corso della campagna elettorale, ha sempre avuto toni durissimi nei confronti dell'Italia.

Portavoce di questo malessere della diplomazia italiana è stato ieri a Bari il vice presidente del Senato ed ex Ministro della Difesa Maurizio Gasparri che ha tuonato: "No alle missioni internazionali se non si ottiene il sostegno degli Usa e della Ue per portare in sede internazionale il giudizio sui Marò".

Gasparri, infatti, si è detto preoccupato perché "il nuovo leader dell'India si era professato molto ostile all'Italia durante la campagna elettorale".