x

x

Rapinò un anziano ferendolo con un coltello, preso

E’ stato incastrato dalle telecamere l’autore della rapina con accoltellamento avvenuta in uno stabile di via Emilia.

Gli agenti della Squadra Mobile nella serata di ieri hanno sottoposto a fermo di polizia Christian Maffei tarantino di trentacinque anni.

Le indagini sono partite immediatamente dopo l’aggressione denunciata da un pensionato sessantenne nella tarda serata di mercoledì scorso. Agli agenti della questura la vittima aveva riferito che mentre rincasava nell’androne dello stabile in cui abita  era stato avvicinato da un giovane che armato di coltello lo aveva rapinato  del  telefonino cellulare e della somma di 40 euro che custodiva in una tasca dei pantaloni. Prima di fuggire il malvivente che a quanto pare era con un complice aveva sferrato anche una coltellata alla schiena del malcapitato.

Gli agenti in borghese della squadra Mobile diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto, grazie alle immagini di alcuni sistemi di video sorveglianza installati  in zona, sono riusciti ad individuare un giovane che in quell’arco dii tempo  era stato notato nella zona e che indossava gli stessi abiti descritti dalla vittima.

I poliziotti dopo aver riconosciuto Maffei, già noto per specifici precedenti, nel pomeriggio di ieri lo hanno rintracciato e condotto negli uffici della questura di via Palatucci. Il trentacinquenne messo davanti ai gravi   indizi di colpevolezza non ha potuto far altro che ammettere le sue responsabilità riguardo alla rapina che poteva sfociare in tragedia.

Maffei è stato successivamente trasferito nella casa circondariale di largo Magli, a disposizione del gip per la convalida del fermo. Gli investigatori proseguono nelle indagini per identificare il complice.