x

x

Latitante 34enne tarantino arrestato a Panama

Era ricercato per tentato omicidio. Si era dato alla latitanza dopo la condanna per aver ferito a colpi di pistola 4 persone in un locale di Milano. Si tratta di Mirko Cito, classe 1980, nato a Taranto. Si fa chiamare Misha. Un soprannome che però non è servito a sviare i carabinieri di Milano che hanno continuato a braccarlo anche oltre confine.

L'uomo si era rifugiato in Paraguay, ma sentendosi braccato ha deciso di spostarsi a Panama. Ma i militari italiani, la scorsa settimana, hanno contattato le forze dell'ordine locali che hanno bloccato appena sceso dall'aereo.

L'uomo era stato riconosciuto colpevole di una sparatoria avvenuta la notte del 25 marzo 2006, in via Emilio Gola a Milano: da un'auto che sfrecciava sui Navigli partì una raffica di sette proiettili, sparati nel mucchio contro le persone sedute ai tavoli e in piedi davanti al pub «Brasil Samba». Sull'asfalto crollarono quattro persone: due italiani e due transessuali brasiliani.

Su quell'auto, per gli investigatori, c'era anche Mirko Cito.