x

x

Le gambe nuove di Phaustina, gara di solidarietà nel Tarantino

Le sono state amputate le gambe a causa di un incidente domestico, quando aveva 5 mesi. Oggi ha 11 anni e una 'grande famiglia' che l'ha accolta in Puglia dove ogni 2-3 anni le vengono cambiate le protesi e viene curata.

E' la storia di Phaustina (si omette il cognome) che arriva dallo Zambia in Puglia per poter camminare: grazie alla gara di solidarietà dei cittadini di Laterza, Castellaneta e Ginosa e dei medici del Centro Riabilitativo Maugeri di Marina di Ginosa, può contare su protesi che le permettono di muoversi.

Muoversi tra i percorsi non sempre agevoli del villaggio, giocare con i coetanei, frequentare la scuola al pari dei compagni. Questa è la storia a lieto fine di Phaustina che nel dramma della perdita delle gambine a soli 5 mesi ha trovato nell’Italia e in particolare nella comunità di Laterza-Castellaneta (TA), amici, medici, ortopedici, parrocchiani che ormai da una decina d’anni hanno preso a cuore il suo caso.

E il caso ha voluto che a questa bimba di soli 5 mesi fossero amputate entrambe le gambe per un incidente domestico al villaggio, dove abitava con la famiglia. La dedizione delle suore comboniane del luogo e l’impegno di Rocco Gravina, coinvolto già in altri progetti umanitari in Zambia, hanno permesso a Phaustina di poter ricevere cure adeguate e soprattutto protesi in grado di permetterle di camminare.

E’ così che all’età di 3, 5 e 9 anni, per un mese, la sua casa è diventata la comunità di Laterza-Castellaneta, con il parroco don Renzo, Rocco Gravina e il sostegno del Centro Medico Riabilitativo di Marina di Ginosa di Fondazione Maugeri. Un soggiorno periodico necessario per preparare  e adattare le nuove protesi che devono essere sempre sostituite con la crescita di Phaustina.

E anche oggi, all’età di undici anni, dopo due anni dall’ultima visita, Phaustina è tornata in Italia dove si fermerà fino a fine maggio, ovvero il tempo necessario per poter permettere la realizzazione delle protesi e fare in modo che Phaustina si adatti ad esse.