x

x

L’Arcivescovo sulla 106 con gli autisti dei Tir. Le foto

Monsignor Filippo Santoro, Arcivescovo Metropolita di Taranto, ancora una volta è sceso tra i lavoratori che protestano per difendere il proprio posto di lavoro.

Ieri, infatti, si è recato sulla 106 dove è in atto da alcuni giorni la manifestazione degli autotrasportatori dell'appalto Eni che rischiano di essere tagliati fuori dal servizio. 

"Cari amici, il mio messaggio per voi è semplice – ha detto l'Arcivescovo – è un gesto di vicinanza, perché mi stanno a cuore le vostre famiglie e sono vicino a voi in questo momento di gravi difficoltà economiche. Taranto è attraversata in maniera drammatica dalla crisi e in tanti modi, ma non dobbiamo come ci ricorda Papa Francesco, farci strappare la speranza".

"Non mancherà, da parte mia – ha continuato Santoro – un intervento per sensibilizzare le autorità competenti. Sento di prestare la mia voce per le vostre istanze, per la difesa del posto del lavoro. Così come vi prometto, che nella prossima seduta della Conferenza episcopale pugliese, relazionerò con i vescovi della nostra terra anche questo problema, per condivisione e idee di risoluzione e di solidarietà".