x

x

L’assicurazione non paga. Si cosparge di benzina

Minaccia di darsi fuoco per un mancato risarcimento dell’assicurazione. Sfiorata la tragedia, stamattina, durante la clamorosa protesta di un 57enne il quale, dopo essersi barricato in un ufficio della compagnia assicurativa, si è versato la benzina sugli abiti e con un accendino ha minacciato di darsi fuoco. Appena è stato lanciato l’allarme sul posto sono interventi  vigili del fuoco, 118 e  carabinieri della Compagnia di Taranto.

Sono stati i militari dell’Arma, diretti dal capitano Carmine Mungiello e dal tenente Pietro Laghezza, poi a far desistere l’uomo dal compiere il gesto estremo. Il 57enne ha inscenato la protesta per un mancato risarcimento dopo il furto della sua auto. Si sono vissuti momenti di paura dopo le 9 di stamattina, al terzo piano di uno stabile in viale Magna Grecia in cui ha sede la compagnia assicurativa. 

Dopo aver fatto evacuare i piani alti del palazzo i carabinieri sono riusciti a convincere l’uomo ed hanno richiesto l’intervento del 118. Il cinquantasettenne è stato prima preso in consegna dai soccorritori, poi accompagnato in caserma per le formalità di rito, e, alla fine, affidato ai familiari.

I vigili del fuoco del comando provinciale hanno successivamente bonificato l’ufficio nel quale era stato versato il liquido infiammabile.