x

x

Doping in palestra, 10 arresti. Il blitz

Sono sei i tarantini arrestati dai carabinieri del Nas perché accusati di fare uso o di commercializzare sostanze dopanti.

Tra questi il famoso para atleta e recordman di permanenza in acqua, il 40enne Paolo De Vizzi. Con lui anche il 44enne Walter Cascarano e il 41enne Antonio Valentino Brescia.

De Vizzi famoso recordman, lunedì scorso ha presentato a Bari,  il suo prossimo tentativo di record di permanenza sott’acqua in programma dal 26 al 29 luglio nella marina di Nardò. L’atleta manduriano e gli altri due sono agli arresti domiciliari. Il provvedimento è stato emesso dalla procura della Repubblica di Brindisi.

Gli altri tre  tarantini sono  il 41enne Gennaro Botrugno, residente a Faggiano,il 38enne Antonio Marangi, residente a Pulsano e il 35enne Giosuè Caracciolo residente a Taranto. Altri quattro arrestati sono di Brindisi e Lecce: il 41enne Giuliano Bufano,  il 46enne Maurizio D’Errico, i 47enni  Salvatore Pulli e Giorgio Montinaro.  

Nelle prime ore di oggi il Nas dei carabinieri di Taranto diretto dal luogotenente Antonio Minelli ha eseguito ordinanze con cui il gip del Tribunale di Brindisi, su richiesta della Procura, ha disposto l’applicazione di 10 misure cautelari e 65 perquisizioni locali e domiciliari nei confronti di atleti professionisti, semiprofessionisti e dilettanti del mondo del body building.

Per l’operazione, che ha interessato diverse province della Penisola, sono stati impiegati 50 carabinieri dei Nas dell’Italia Meridionale e Centrale e dei comandi provinciali dell’Arma di Brindisi, Bari, Taranto, Lecce, Roma, Napoli, Palermo, Catania, Messina, Parma, Reggio Emilia e Ascoli Piceno. E’ stata individuata una organizzazione dedita all’esercizio abusivo delle professioni di medico, farmacista e dietista e all’importazione e commercializzazione illecite di sostanze ad effetto dopante, derivanti sia da importazioni clandestine e, forse, da furti in depositi farmaceutici.