x

x

E’ morta la studentessa precipitata dalla Rotonda

Non ce l'ha fatta. Isabella Fracchiolla, la studentessa barese del quartiere San Paolo di quasi 17 anni precipitata lo scorso 6 giugno dalla Rotonda del Lungomare si è dovuta arrendere. Troppo gravi le ferite riportate nel volo di quasi 20 metri terminato sugli scogli sottostanti. 

Inutili tutti i disperati tentativi di strapparla alla morte da parte dei medici dell’ospedale “Ss. Annunziata” di Taranto.

Una morte incredibile: la ragazza, con alcune altre colleghe, era in gita scolastica a Taranto. Stava facendo un “selfie”, la moda del momento con foto in autoscatto con uno smartpone, ha perso l’equilibrio ed è caduta di sotto. Tutto sotto gli occhi atterriti delle compagne di scuola.

La ragazza era stata soccorsa da militari della Capitaneria di porto e portata a terra. Gli operatori del 118 l'avevano intubata e trasportata d'urgenza in ospedale. In seguito la studentessa era stata sottoposta ad un lungo intervento chirurgico, ma sono risultate troppo gravi le lesioni al cranio, al femore e al bacino.

Il tempo di osservazione per l'accertamento della morte cerebrale è terminato poco fa. I genitori della ragazza hanno autorizzato l'espianto degli organi.