x

x

In auto un mitra pronto all’uso. A casa la droga

In macchina una micidiale mitraglietta pronta all’uso e a casa 400 grammi di droga. Un sorvegliato speciale di 29 anni, Gianluca Meli, è finito nella trappola tesa dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria.

L’operazione condotta dai militari in borghese delle fiamme gialle,  diretti dal tenente colonnello Giuseppe Micelli, è scattata la scorsa notte nel rione Salinella.

I finanzieri hanno bloccato la Lancia Y di Meli in via lago di Como e il conducente ha mostrato subito chiari segni di agitazione che hanno indotto gli investigatori della caserma di via Scoglio del Tonno ad approfondire la sua posizione. Hanno accertato  che Meli è sottoposto alla sorveglianza speciale e allora lo hanno subito perquisito. Addosso aveva 15 grammi  di hashish. In auto, poi affianco al sedile del guidatore, e quindi pronta per essere utilizzata, è stata rinvenuta una mitraglietta Skorpion, completa di caricatore con 6 proiettili calibro 7. 65.

Nell’autovettura sono stati rinvenuti inoltre, altri 25 grammi di hashish. Successivamente è scattata una perquisizione in casa del 29enne e all’interno di un box di pertinenza dell’abitazione le fiamme gialle hanno messo le mani su quattro panetti del peso di 370 grammi di hashish e 2 grammi di cocaina.

Sotto sequestro anche un bilancino di precisione e altro materiale utilizzato per il taglio e il confezionamento della sostanza stupefacente. Meli è stato dichiarato in arresto per  traffico di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di arma da fuoco e condotto nella casa circondariale di largo Magli. Ora gli investigatori del comando provinciale stanno lavorando per scoprire i canali di approvvigionamento e spaccio della droga e per accertare se il sorvegliato speciale nascondesse il mitra in auto per difendersi da qualcuno o se stesse trasferendo la micidiale arma in un nascondiglio della mala.