x

x

Omicidio Malcore, 30 anni di carcere per i due imputati

Trenta anni di reclusione a testa per i due imputati nel processo per l'omicidio del vigilante Francesco Malcore.

E' questa la condanna inflitta a Francesco Colace e Francesco Taglio dalla Corte d'Assise di Taranto presieduta da Rina Trunfio.

I fatti risalgono al dicembre 2011 quando vi fu una vera e propria esecuzione, davanti ad una banca nel quartiere Tamburi. Il killer aveva esploso un solo colpo alla fronte a bruciapelo mentre il furgone dell’istituto di vigilanza, per cui lavorava Francesco Malcore, era fermo davanti alla banca per la consegna delle banconote prelevate dai correntisti.

Il Pubblico ministero, Daniela Putignano, aveva chiesto l'ergastolo per entrambi gli imputati. Taglio era accusato di aver premuto il grilletto. Colace di averlo spalleggiato.