x

x

Tre chili di eroina in auto, preso un corriere della droga

Trasportava tre chili di droga in auto. Il carico era stato nascosto nel bagagliaio, sotto la ruota di scorta. 

Nella tarda serata di ieri i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Taranto, diretti dal tenente colonnello Giuseppe Micelli,  nell’ambito di un’attività di controllo finalizzata al contrasto dei traffico di droga, hanno notato un’autovettura sospetta nei pressi di una piazza di San Giorgio Jonico.

Fermato la macchina, il conducente Carmine Di Serio, quarantaseienne tarantino, alle incalzanti domande dei militari delle Fiamme gialle ha manifestato inequivocabili segni di nervosismo che hanno indotto i finanzieri  ad approfondire l’attività di controllo.

Ogni dubbio è stato fugato dal cane antidroga che, grazie al suo formidabile fiuto, ha consentito di  rinvenire sei panetti contenenti oltre 3 chili di eroina.

La sostanza stupefacente, l’autovettura e due telefonini cellulari in possesso del presunto “corriere” della droga sono stati sequestrati, mentre Di Serio è stato arrestato per  traffico di sostanze stupefacenti e trasferito nel carcere di Taranto. Ora gli investigatori del Nucleo di polizia tributaria stanno lavorando per accertare i canali di approvvigionamento e di spaccio della droga.

Non è escluso che il carico fosse destinato al mercato tarantino. Nei giorni scorsi sempre i finanzieri diretti dal tenente colonnello Micelli avevano preso un sorvegliato speciale che aveva in auto una  mitraglietta pronta all’uso e a casa 400 grammi di droga.

L’operazione era scattata nel rione Salinella. I finanzieri avevano bloccato la Lancia Y di un 29enne in via Lago di Como e il conducente aveva mostrato subito chiari segni di agitazione. Addosso aveva 15 grammi  di hashish. In auto, poi  pronta per essere utilizzata, una mitraglietta Skorpion, completa di caricatore con 6 proiettili calibro 7. 65.

Nell’autovettura erano  stati rinvenuti inoltre, altri 25 grammi di hashish. Successivamente era scattata una perquisizione in casa del giovane e all’interno di un box di pertinenza dell’abitazione le fiamme gialle avevano messo le mani su quattro panetti del peso di 370 grammi di hashish e 2 grammi di cocaina. Sequestro anche un bilancino di precisione e altro materiale utilizzato per il  confezionamento della droga.