x

x

Esenzione ticket, arriva la proroga

Un medico

“Nelle prossime ore la giunta regionale pugliese, su mia sollecitazione, deciderà di prorogare l’esenzione dal pagamento di ticket per esami specialistici e acquisto farmaci per tutti quei cittadini che, per varie ragioni, già ne usufruiscono”. Lo comunica il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (Pd). “Con l’adozione di questo provvedimento – aggiunge l’esponente dem – i beneficiari non dovranno preoccuparsi di rinnovare l’esenzione entro il 31 dicembre 2021. In queste settimane ho più volte sollecitato la Regione affinché prorogasse questa scadenza. E finalmente il capo del Dipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro, ha assicurato a me e al collega Maurizio Bruno (che ringrazio per la collaborazione), che la Giunta prorogherà questa scadenza”.

“La proroga – spiega Di Gregorio – si rende necessaria per evitare che i cittadini debbano recarsi di persona negli uffici delle ASL per esibire l’autocertificazione. In questo modo, considerata l’impennata di contagi da covid 19, si evita il rischio di sovraffollamenti”. “Al momento – conclude il consigliere regionale Pd – non è fissata la nuova data per il rinnovo dell’esenzione. Con tutta probabilità se ne riparlerà non prima dei prossimi mesi di marzo o aprile. I codici di esenzione sono gestiti in modalità telematica e sono disponibili in automatico presso i medici in fase di prescrizione”. Da registrare anche una nota del consigliere regionale del Pd, Maurizio Bruno, presidente del Comitato regionale della Protezione civile.

“I cittadini che oggi godono, per varie ragioni, dell’esenzione dal pagamento del ticket per esami specialistici e acquisto di farmaci, non dovranno più preoccuparsi di rinnovarla entro il 31 dicembre. In queste settimane ho più volte sollecitato la Regione affinché prorogasse, date le condizioni, questa scadenza. E oggi finalmente il capo del dipartimento Salute della Regione Puglia Vito Montanaro, mi ha assicurato che domani in giunta questa scadenza sarà prorogata. Non è al momento fissata la nuova data, ma probabilmente se ne riparlerà a marzo o aprile. La proroga si rende necessaria per evitare che i cittadini si debbano presentare di persona negli uffici delle Asl per rendere l’autocertificazione, evitando così il rischio di sovraffollamenti che non consente il rispetto della distanza di sicurezza prevista come misura di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Quindi, ribadisco, non è pertanto necessario recarsi al distretto sociosanitario per il rinnovo dell’esenzione né per ottenere l’attestato di esenzione. I codici di esenzione sono gestiti in modalità telematica e sono disponibili in automatico ai medici in fase di prescrizione”.