x

x

“Cena degli auguri” del Panathlon Magna Grecia

Gennaro Esposito, presidente Panathlon Magna Grecia

“Cena degli auguri” di fine anno tra i soci del Panathlon club “Taranto Magna Grecia”, presieduto dal preside Gennaro Esposito. E’ stato un momento di ripresa, non privo di qualche emozione, durante il quale i soci, nel confermare la propria adesione ai Valori che caratterizzano il movimento Panathletico, si sono confrontati circa il modo attraverso il quale, con le propria attività, potranno contribuire a diffondere l’importanza del fair play sportivo, il dovere di rendere inclusive le attività sportive, il ruolo dello sport e del movimento nella promozione di un corretto stile di vita. Il presidente Gennaro Esposito ha offerto alcune riflessioni su come la pandemia abbia condizionato l’intera vita sociale e, di riflesso, anche quella dei diversi Club service.

In ogni caso, anche attraverso, l’organizzazione di conferenze telematiche, il Panathlon club Taranto Magna Grecia ha tenuto vivi i rapporti tra i Soci e con gli altri Club dell’Area 8 affrontando temi di sicuro interesse quali gli Effetti derivanti sullo sviluppo psicologico dei ragazzi in conseguenza della mancata frequenza della scuola e delle attività sportive”; oppure, nell’imminenza dei Giochi Olimpici, “Lo Sport nella Magna Grecia”. Di seguito si è proceduto alla ammissione di due nuovi Soci, la professoressa Damiana Serafini, già da tempo vicina ad alcune attività del club, e Cosimo Miceli. Damiana Serafini ha operato nel mondo della scuola, in un istituto allocato nel cuore della Città vecchia di Taranto, impegnandosi nel coordinamento delle attività ricadenti nell’ampliamento della offerta formativa con particolare riferimento all’avviamento alla pratica sportiva vista come strumento privilegiato per migliorare la qualità della vita degli alunni e degli studenti a lei affidati.

Cosimo Miceli proviene dal mondo dell’atletica leggera, disciplina alla quale è stato sin da giovanissimo vicino ed è persona conosciutissima, anche in ambito regionale, per la sua assidua presenza nel gruppo dei giudici di gara. Ha, inoltre, nel proprio curriculum, importanti esperienze di stimato e serio dirigente sportivo. Al termine della serata, i soci del club ed i loro accompagnatori si sono scambiati gli auguri. Un momento di armonia arricchito dal tradizionale brindisi di buon auspicio per le attività del 2022.