x

x

«Aeroporto e waterfront, due ottime notizie per la città»

Waterfront del Mar Grande

«La nascita di un polo logistico integrato di sviluppo del trasporto merci, all’interno dell’aeroporto “Marcello Arlotta”, è un’ottima notizia anche per la futura prospettiva di un suo uso duale per i voli civili». Lo afferma Rinaldo Melucci, sindaco uscente di Taranto.

«Come già dichiarato dall’assessore regionale allo Sviluppo Economico Alessandro Delli Noci, con il quale siamo in sintonia, consolidando una tra le vocazioni più importanti dello scalo, ossia essere snodo della movimentazione delle merci in stretta sinergia con il nostro porto, viene attivata quella piena operatività utile a sbloccare ulteriori vocazioni, come quella aerospaziale e, soprattutto, quella di terminal per i voli civili in stretta correlazione con gli ottimi numeri registrati dal territorio ionico rispetto alle presenze turistiche. Questa è una delle chiavi di lettura della diversificazione produttiva del territorio: uno scalo “vivo”, pienamente operativo, capace di rispondere efficacemente a ogni scenario». Melucci interviene anche sul finanziamento del waterfront Mar Grande.

«Un altro progetto della nostra amministrazione, la riqualificazione del waterfront Mar Grande, è stato definitivamente finanziato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Con l’assegnazione di ben 16 milioni di euro, che si aggiungono agli altri 16 garantiti dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio con la quale il progetto è stato ideato e realizzato in piena pandemia, l’affaccio su Mar Grande che va da Porta Napoli alla fine del lungomare Vittorio Emanuele III, cambierà radicalmente volto – osserva il sindaco uscente – Questo intervento restituirà il rapporto della città storica con il Mar Grande, consentendo la fruizione di spazi fino a oggi preclusi, ma di assoluto fascino, come la linea di costa ai piedi delle Mura Aragonesi in Città Vecchia. Un ringraziamento va inevitabilmente ai tecnici dell’amministrazione comunale e dell’Authority, che si sono spesi professionalmente affinché il progetto fosse un successo: abbiamo lavorato insieme per la rivoluzione urbanistica di questa città, ne raccogliamo orgogliosamente insieme i frutti e li offriamo alla comunità, affinché sappia amare Taranto come merita».