x

x

Tra buche e crateri… sperando che non piova

“Io lo dico sempre a mia moglie: “non vedo l’ora che arrivi l’estate” ma non per il caldo e il mare, ma perché, con l’arrivo della “stagione”, questa strada non si allaga per qualche mese e noi riusciamo ad andare a fare la spesa senza inzupparci”.

Anche se tradotto dal dialetto, il messaggio lanciato da Giovanni, che da anni vive nella zona di via dei Fabbri, arriva forte e chiaro.
Quella strada (come si evince dalla foto che pubblichiamo a corredo di questo articolo) si è praticamente sbriciolata.

Nel corso degli anni, buche e crateri si sono aperti sull’asfalto della strada che collega via Magnaghi a via Falanto. Ora, per residenti e semplici passanti, percorrere quella strada è una impresa. “Soprattutto l’inverno – precisa Giovanni – basta pure una pioggerellina di un’ora per trasformare questa strada, per diversi giorni, in un fiume”.

A questo punto non possiamo che girare la segnalazione all’amministrazione comunale nella speranza di un intervento che possa alleviare il disagio dei residenti di via dei Fabbri.