x

x

Raccolta sperimentale dei rifiuti accidentalmente dispersi in mare

Raccolta sperimentale dei rifiuti accidentalmente dispersi in mare

Chi vive il mare lo ama e lo protegge. E’ questo lo spirito che ha ispirato e guidato l’iniziativa “PESCATORI COOPERATORI PER TARANTO” in programma lunedì 10 gennaio alle 11.30 nell’area Portuale di Taranto presso la Discesa vasto e Mercato Ittico. L’avento sarà l’occasione per presentare le azioni di promozione dell’economia circolare e la crescita blu previste nel progetto SAMA19 finanziato nell’ambito del FEAMPA 14-20 dalla Regione Puglia e realizzato dall’ATS composta da Legacoop Agroalimentare, capofila, e dai partner AGCI Agrital, Federpesca, Federcoopesca, Confcooperative.

LE AZIONI
Le azioni coinvolgeranno 41 imbarcazioni e 2 cooperative tarantine, la OP Stella Maris e la Nuova Mar Jonio, che saranno impegnate nella raccolta dei rifiuti marini pescati accidentalmente e nel loro conferimento in appositi contenitori messi a disposizione dall’AMIU, Kyma Ambiente, Taranto.

PUBBLICO E PRIVATO CONNESSI
Un esempio di connessione tra pubblico e privato, l’iniziativa dei pescatori, utile a proteggere il mare e ad alimentare processi virtuosi di recupero e riutilizzo circolare dei rifiuti è particolarmente significativa per una città dove la questione ambientale è ancora una ferita aperta.

OSPITI
Alla presentazione del progetto interverranno oltre ai rappresentanti delle Associazioni e i pescatori protagonisti del progetto anche l’Assessore Regionale alle risorse agricole e della pesca Donato Pentassuglia, l’Europarlamentare Rosa D’Amato, il Presidente della Kyma Ambiente Taranto Giampiero Mancarelli e il Presidente di Legacoop Puglia Carmelo Rollo.