Assunzioni alle Asl, ora scatta lo stato di agitazione

Assunzioni alla Asl, si mobilitano lavoratori e sindacati.

“Alla presenza di oltre cento partecipanti, si è tenuta l’assemblea del personale Cascina e Chemipul interessato alla internalizzazione delle pulizie della Asl Taranto nella Sanitaservice, società controllata dalla Asl.

L’assemblea aveva il compito di informare i lavoratori sullo stato del processo di assorbimento, bruscamente sospeso a causa della sospensiva concessa dal Tar alla Cascina che ricorreva contro il Business Plan della Asl Taranto su cui è basata l’applicazione delle linee guida regionali di settore”.

L’assemblea ha visto una discussione partecipata – fanno sapere i segretari di Cgil, Cisl e Uil Mino Bellanova, Giorgio Ciaccia e Raffaele Semeraro – e ha preso atto della volontà, espressa con comunicato stampa, della Asl Taranto di proseguire con l’internalizzazione.

Alla luce di tale volontà, l’assemblea sostiene all’unanimità la richiesta che Cgil – Cisl – Uil hanno già rappresentato al tavolo della trattativa ovvero:

“Annullamento degli atti della Asl impugnati davanti al Tar da Cascina e Chemipul per far cessare gli effetti della sospensiva; deliberazione di nuovo Business Plan rafforzato nella sua parte economica a partire da confronto con la spesa oggi sostenuta per la proroga degli appalti pari a 3,7 milioni per 6 mesi; pubblicazione degli elenchi dei dipendenti interessati con relativi parametri lavorativi e attivazione della Direzione Territoriale del Lavoro per disporre dei dati oggettivi e ufficiali sulla posizione di ogni singolo lavoratore”.

“In prospettiva di nuovi atti da parte della Asl Taranto” i sindacati hanno preannunciato ai lavoratori che si costituiranno a supporto della stessa azienda sanitaria, laddove le ditte decidessero di impugnare ulteriormente tali atti davanti al Tar. L’assemblea ha approvato all’unanimità diverse iniziative: c’è la dichiarazione dello stato di agitazione del personale interessato con successiva definizione di ulteriori assemblee e sit in di protesta; la richiesta di incontro entro venerdì 11 luglio per prendere atto definitivamente delle decisioni della Asl Taranto in merito agli atti da deliberare e i relativi tempi di esecuzione, alla luce del rapporto di consulenza avviato con l’avv. Giovanna Corrente”.

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]