x

x

Bonifiche ex Ilva, audizione presso le Commissioni riunite della Camera Affari costituzionali e Bilancio

L’ex Ilva, oggi Acciaierie d'Italia

“Abbiamo oggi il piacere di rendere noto che, in relazione alla discarica Due Mari, la più grande discarica che abbiamo, di 14 ettari, abbiamo completato gli interventi”. Lo ha detto Antonio Lupo, commissario straordinario dell’Ex Ilva, in audizione presso le Commissioni riunite della Camera Affari costituzionali e Bilancio.

“L’audizione formale dei Commissari di Ilva in amministrazione straordinaria sul decreto Milleproroghe ha prodotto elementi di ulteriore chiarezza sulle risorse finalizzate per le opere di bonifica e di messa in sicurezza del territorio tarantino, sugli iter in corso, sullo stato dell’arte dei lavori già avviati. Quanto emerso conferma ulteriormente la necessità che venga approvato l’emendamento soppressivo della norma inaccettabile che trasferisce tali risorse alla produzione industriale di Acciaierie d’Italia S.p.A.” Così Gianpaolo Cassese a conclusione della audizione dei Commissari, da lui proposta. “La norma contenuta nell’art. 21 del decreto Milleproroghe si fonda su equivoci e argomentazioni approssimative che alludono al presunto inutilizzo dei fondi ed a ritardi nella presentazione dei progetti di bonifica Auspico che dopo gli argomenti raccolti oggi e le memorie che arriveranno, possa prevalere il buon senso e vengano ripristinati gli effetti previsti dalla norma precedente” conclude Cassese.