x

x

Buonasera

Dati sui tumori, la Asl risponde al senatore Turco

«Lunedì scorso, durante il convegno “Per una PA trasparente. Dati aperti per il decisore politico – Il recepimento italiano della Direttiva UE Public Sector Information”, che ho promosso insieme alla sen. Maria Laura Mantovani (M5S) e all’on. Luigi Gallo (M5S), il Premio Nobel per la Fisica, prof. Giorgio Parisi, ha denunciato la mancata pubblicazione dei dati epidemiologici sui tumori. Si tratta di una grave mancanza di trasparenza a dimostrazione dell’inefficienza della PA nel rendere aperti e accessibili i dati su un tema così importante per la salute pubblica. In particolare, il Prof. Parisi ha fatto riferimento al “Registro Tumori” di Roma, aggiornato al 2017, e soprattutto di Taranto, fermo al 2013, affermando che non conoscere l’incidenza dei tumori sulla popolazione, impedisce qualsiasi informazione, osservazione e attività di ricerca scientifica». Lo ha dichiarato in un comunicato stampa il sen. Mario Turco, Vicepresidente del MoVimento 5 Stelle e già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel Governo Conte II.

«In una città come Taranto, nota per le criticità ambientali e sanitarie, non conoscere l’andamento epidemiologico dei tumori è una vera assurdità. Si chiede alle Autorità competenti e alle Amministrazioni territoriali responsabili, di rendere tali dati aperti e accessibili a tutti, garantendone la tempestiva pubblicazione per il futuro. Questo è un grave esempio di inefficienza della PA. inaccettabile su un argomento così importante per l’interesse della comunità». Sull’argomento si registra la replica della Asl di Taranto. «Il Registro Tumori di Taranto esiste, accreditato dal 2013 dall’Airtum (Associazione italiana Registro Tumori), primo in Puglia. Pubblica periodicamente i dati rivolti alla Popolazione e alla Comunità Scientifica. L’ultima pubblicazione è avvenuta a dicembre 2020 (incidenza neoplastica sino al 2017). Nei prossimi mesi sarà pubblicato un ulteriore aggiornamento, con l’incidenza neoplastica sino al 2019. Il Registro Tumori di Taranto fa parte del Registro Tumori Puglia con il Centro di Coordinamento presso Aress Puglia. ll Registro Tumori Puglia – spiegano dall’Asl di Taranto – comprende oggi le sei sezioni provinciali: ogni provincia ha il suo Registro Tumori, con anni di incidenza diversi secondo il lavoro svolto, coordinati dall’Aress Regione Puglia, in modo da essere pronti a riversare i dati al Registro Nazionale del Registro Tumori, ancora non attivo. In Puglia la rete Registri è attiva e funzionante».

Caso scrutatori, esposto al prefetto

C’è un esposto al prefetto sul caso degli scrutatori nominati per le elezioni comunali del 12 giugno. A presentarlo è statao Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, che fa parte della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Rinaldo Melucci. Tutto ruota intorno alla designazione degli scrutatori fatta da consiglieri comunali rimasti in […]

Prende a calci la compagna, arrestato

E’ stato arrestato dopo aver malmenato, per l’ennesima volta, la compagna, I poliziotti della Sezione Volanti sono intervenuti nella tarda mattinata di mercoledì in un appartamento del centro cittadino dopo che una donna, chiedendo aiuto agli agenti della sala operativa, aveva riferito di essere stata aggredita dal compagno con il quale è in fase di […]

Accusate di truffa all’Asl, prosciolte due dipendenti

Sono state prosciolte due dipendenti accusate di truffa ai danni dell’Asl di Taranto. Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha emesso sentenza di proscioglimento a conclusione dell’udienza preliminare. Il pubblico ministero Maria Grazia Anastasia aveva chiesto il rinvio a giudizio. Le imputate, di 62 e di 57 anni, una funzionario amministrativo, l’altra fisioterapista […]

L’ambiente marino, impatti e monitoraggi dalla costa al largo

Si tiene oggi, venerdì 27 maggio, alle ore 9.30, presso il Salone delle Scuderie (Curia Arcivescovile) Largo Arcivescovado, la cerimonia conclusiva della prima edizione del corso di formazione: L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al largo svoltosi dal 2 al 26 maggio. Il Corso di formazione L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al […]