x

x

Buonasera

Stavano per assaltare portavalori: presi

Si preparavano ad assaltare un portavalori: sorpresi e arrestati dalla Polizia di Stato. Gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dalla Procura di Taranto, hanno fermato tre persone, una di San Marzano di San Giuseppe e due di Francavilla Fontana, ritenute responsabili di tentata rapina ad un ufficio postale, porto illegale di arma, detenzione di munizioni e ricettazione di autovettura. La meticolosa attività di controllo del territorio dei polizotti della 4^ Sezione della Squadra Mobile, ha consentito di rinvenire, in un uliveto alla periferia di San Marzano, una Fiat 500 rubata nei mesi scorsi nella provincia di Lecce. Gli investigatori hanno avviato appostamenti, anche notturni.

Nello scorso fine settimana hanno notato un anomalo movimento attorno alla vettura. Si sono avvicinate alla Fiat 500 prima una persona, seguita subito dopo da altre due. I poliziotti della Squadra Mobile tarantina si sono accorti del veloce cambio d’abito dei tre, notando poi che uno di loro ha prelevato da un cumulo di pietre una busta contenente presumibilmente armi. Gli investigatori hanno circondato la zona bloccando ogni possibile via di fuga. Il terzetto, colto di sorpresa, non ha avuto il tempo di accennare la benché minima reazione. Le successive ricerche, aiutate anche dalla prima luce del mattino, hanno consentito di rinvenire sotto il cumulo di pietre, nelle immediate vicinanze di un muretto a secco, una busta di plastica nera con all’interno un revolver marca Forjas Taurus mod.38 super, completo di matricola, risultato rubato alcuni anni fa, con sei cartucce dello stesso calibro e una pistola modificata con matricola limata completa di tre proiettili calibro 380, uno dei quali con l’ogiva modificata ad espansione. Inoltre, il rinvenimento, all’interno della Fiat 500 rubata, di un secchio di chiodi a tre punte, utilizzati spesso per agevolare la fuga dopo le rapine, ha consentito di maturare fondati sospetti sulla circostanza che i tre stessero per assaltare un furgone portavalori.

Al termine dell’operazione, sono stati accompagnati negliuffici della Questura per tutti i rilievi del caso. I tre uomini, rispettivamente di sessantanove, cinquantasei e cinquantadue anni, tutti con precedenti penali a carico, al termine dell’udienza di convalida sono stati condotti nella casa circondariale. Infatti dopo l’interrogatorio il giudice dele indagini preliminari ha disposto la custodia in carcere per tutti i reati contestati.

Caso scrutatori, esposto al prefetto

C’è un esposto al prefetto sul caso degli scrutatori nominati per le elezioni comunali del 12 giugno. A presentarlo è statao Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, che fa parte della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Rinaldo Melucci. Tutto ruota intorno alla designazione degli scrutatori fatta da consiglieri comunali rimasti in […]

Prende a calci la compagna, arrestato

E’ stato arrestato dopo aver malmenato, per l’ennesima volta, la compagna, I poliziotti della Sezione Volanti sono intervenuti nella tarda mattinata di mercoledì in un appartamento del centro cittadino dopo che una donna, chiedendo aiuto agli agenti della sala operativa, aveva riferito di essere stata aggredita dal compagno con il quale è in fase di […]

Accusate di truffa all’Asl, prosciolte due dipendenti

Sono state prosciolte due dipendenti accusate di truffa ai danni dell’Asl di Taranto. Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha emesso sentenza di proscioglimento a conclusione dell’udienza preliminare. Il pubblico ministero Maria Grazia Anastasia aveva chiesto il rinvio a giudizio. Le imputate, di 62 e di 57 anni, una funzionario amministrativo, l’altra fisioterapista […]

L’ambiente marino, impatti e monitoraggi dalla costa al largo

Si tiene oggi, venerdì 27 maggio, alle ore 9.30, presso il Salone delle Scuderie (Curia Arcivescovile) Largo Arcivescovado, la cerimonia conclusiva della prima edizione del corso di formazione: L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al largo svoltosi dal 2 al 26 maggio. Il Corso di formazione L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al […]