x

x

Una valanga di affetto e solidarietà ai due agenti da Istituzioni, politici e associazioni

Infinita serie di messaggi di solidarietà, attestazioni di affetto, richiesta di reazione pronta ed immediata da parte dello Stato e, soprattutto, di augurio di pronta guarigione ai due poliziotti tarantini feriti in servizio ieri mattina a Taranto da parte di istituzioni, uomini politici e associazioni delle forze dell’ordine.

Eccone una carrellata che aggiorneremo man mano che continueranno ad arrivare in redazione:

Mino Borraccino, Consigliere del Presidente della Regione Puglia per l’attuazione del Piano Taranto: «Esprimo ferma condanna all’episodio che si è verificato questa mattina a Taranto, in una zona centrale della città, nei pressi di una scuola, nella quale sono rimasti feriti due agenti della Polizia di Stato. A loro vanno la mia personale vicinanza e gli auguri di pronta guarigione. Un sentito ringraziamento a tutto il Comando della Questura locale che tempestivamente è intervenuto sventando il peggio. Questi atti, purtroppo troppo frequenti nella nostra regione, non devono poter avere il minimo spazio ed i responsabili assicurati alla giustizia, come accaduto quest’oggi: legalità sempre al primo posto per il bene delle nostre comunità».

Giovanni Gugliotti, Presidente della Provincia di Taranto: «Sono solidale con i due agenti della Polizia dello Stato vittime, ieri mattina a Taranto, del folle tentativo di un uomo di sfuggire a un posto di controllo. Una vicenda che ci pone di fronte alla necessità di non abbassare mai la guardia nei confronti di episodi di questo tipo, lavorando affinché la nostra comunità sia al sicuro da ogni manifestazione di criminalità. Auguriamo ai due agenti una pronta guarigione: tornate presto in servizio, per continuare a garantire la nostra sicurezza, insieme con le donne e gli uomini di tutte le forze dell’ordine. Al questore Massimo Gambino rinnoviamo solidarietà e disponibilità, ringraziandolo per l’encomiabile servizio prestato al territorio».

Nicola Magno, a nome di tutta la segretaria regionale Puglia del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC): «Professionalità, senso del dovere e coraggio encomiabili. I colleghi della Polizia di Stato di Taranto, hanno evitato che un balordo armato di pistola mietesse vittime in pieno centro cittadino. A loro tutta la nostra vicinanza e auguri di pronta guarigione. Purtroppo si tratta dell’ennesimo episodio a dimostrazione di come la sicurezza degli operatori e di conseguenza quella dei cittadini, sia messa a dura prova da un organico carente e da un apparato sempre più al collasso. Solo la professionalità dei colleghi ha evitato il peggio, ma non dovremmo scendere in strada affidandoci alla fortuna. L’augurio è che gli operatori in servizio su strada possano essere adeguatamente equipaggiati e tutelati. Ne va della loro sicurezza e di quella dei cittadini».

Avv. Alessandro Saracino, Presidente della FMPI- Federazione medie e piccole imprese Puglia: «Esprimo umana solidarietà agli Agenti di Polizia coinvolti sabato scorso nel nefasto ed incomprensibile quanto censurabile accadimento generato da un soggetto scellerato. Comportamenti simili non sono MAI accettabili in un Paese civile, ma quando sono privi di fondamento logico ed ideologico e cosi gratuito allora il tutto diventa follia allo stato puro e alcuna attenuante né sociale né giuridica può essere contemplata. Le Forze dell’Ordine sono un pilastro fondamentale della nostra società e ciascuno di noi ha il dovere di rispettarle e sostenerle in ogni circostanza: nel senso più elevato del dovere civico e nel pieno rispetto del diritto che disciplina i reciproci rapporti tra cittadino e Forze di Polizia in senso lato. Solidarietà massima anche nei confronti delle famiglie dei due agenti coinvolti. In ogni caso episodi di questo genere NON devono generare sconforto ma devono al contrario rafforzare il senso del dovere e di appartenenza ad un Corpo così prestigioso»

Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp: «Ciò che è accaduto a Taranto purtroppo è il resoconto di una cronaca già annunciata. Oltre al dolore per i nostri colleghi feriti e per quello dei loro amici e familiari, proviamo anche una fortissima rabbia: come di consueto, in queste ore, leggiamo dichiarazioni di solidarietà e vicinanza da parte di alte cariche dello Stato; una solidarietà che poi non si traduce in alcuna misura concreta atta a evitare che episodi di questo tipo continuino ad accadere quotidianamente. L’efferatezza della criminalità non si ferma mai, ed è per questo che, specialmente in alcuni territori, è necessario rinforzare gli organici della Polizia di Stato e di tutte le Forze dell’Ordine. Senza una riforma strutturale di questo tipo, continueremo a contare morti e feriti sul campo e a piangere, l’indomani, lacrime di coccodrillo».

Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap): «Solidarietà e vicinanza ai colleghi che sono rimasti feriti in una sparatoria. A loro i nostri auguri di pronta guarigione. Ci aspettiamo che il soggetto fermato paghi con la giusta punizione per aver attentato alla vita di due servitori dello Stato e a quella dei cittadini che in quel momento di trovavano in strada. Una vera e propria scena da far west che avrebbe potuto avere serie ripercussioni per chi in quel momento si trovava in strada. Fortunatamente i colleghi sono stati colpiti di striscio a mano e costato e non versano in gravi condizioni. La loro professionalità e l’intervento successivo dei Falchi che hanno effettuato l’arresto, hanno evitato il peggio. A loro le nostre congratulazioni».

Dario Iaia Coordinatore provinciale FdI Taranto: «Fratelli d’Italia Taranto esprime massima vicinanza nei confronti della Polizia e degli agenti coinvolti nella sparatoria di questa mattina in viale Magna Grecia.
Negli ultimi anni e negli ultimi mesi stiamo assistendo ad una recrudescenza di episodi che non possono non destare preoccupazione. Oggi, ancor più di ieri, occorre senso di responsabilità da parte di tutte le istituzioni che devono collaborare insieme per fare in modo che i principi di legalità ed i valori di giustizia e di rispetto del prossimo prevalgano sugli egoismi e sulla illegalità. Per queste ragioni siamo accanto a tutte le forze dell’ordine e condanniamo strenuamente le strumentalizzazioni e le becere offese di cui spesso sono destinatarie».

Nicola Oddati, coordinatore provinciale del Pd di Taranto: «Colpi di arma da fuoco esplosi in pieno giorno, in una zona anche piuttosto centrale. Un’ immagine che non rispecchia la città e che è assolutamente distante dalla stragrande maggioranza dei tarantini. Siamo lieti di constatare che i due poliziotti, ai quali facciamo i nostri auguri di pronta guarigione, non hanno riportato lesioni gravi. A loro, che al momento del fatto erano impegnati in un servizio di controllo, vanno la solidarietà e la vicinanza del Partito Democratico jonico».

Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale di Europa Verde: «Solidarietà ai due poliziotti che a Taranto sono stati feriti da colpi di pistola sparati da un delinquente che aveva l’obiettivo di uccidere. Vicinanza alla polizia di Stato e alla comunità tarantina che ha bisogno di vedere garantita sempre di più legalità e sicurezza».

Il consigliere regionale e coordinatore provinciale di Forza Italia Taranto, Vito De Palma, il coordinatore cittadino Massimiliano Di Cuia e il coordinamento provinciale di Forza Italia Giovani: «Esprimiamo la nostra più sincera vicinanza e solidarietà agli agenti feriti durante una sparatoria in pieno centro a Taranto. Un episodio di inaudita gravità che rivela la sfrontatezza della mano criminale che, in questo momento storico, sta agendo in Puglia con un’escalation di violenza. Una minaccia non solo per i civili, ma anche per i difensori della sicurezza pubblica ed è il momento di chiedere al governo uno sforzo ulteriore per far sentire il pugno duro dello Stato. Ai due agenti e a tutto il comando locale va la nostra gratitudine e quella di tutta la comunità».

Massimiliano Stellato, Consigliere regionale: «Ferma condanna per l’esecrabile episodio di  violenza criminale avvenuto in pieno giorno, a Taranto, e solidarietà agli agenti delle Polizia di Stato, feriti in servizio, nello svolgimento del loro dovere. Dovere della politica e delle istituzioni, in questi momenti è essere compatte e in prima  linea, per stroncare l’ escalation di violenza e  restituire ai cittadini la serenità che meritano. Alle forze dell’ordine, baluardo della nostra sicurezza, impegnate ogni giorno nella difesa del nostro territorio, esprimo la mia vicinanza e riconoscenza. A loro va il plauso per aver immediatamente assicurato alla giustizia l’autore del gesto criminale. Solleciterò il Prefetto affinché quanto prima venga convocato in città un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, a tutela dei cittadini onesti e per bene, che a Taranto sono la stragrande maggioranza»

Sinistra Italiana, il segretario cittadino Cosimo Minzera: «Sinistra Italiana Taranto,  esprime piena solidarietà e vicinanza alla polizia di Stato, in particolare ai due agenti feriti in un conflitto a fuoco mentre prestavano servizio di controllo.  L’episodio, verificatosi, in pieno giorno,  nei pressi di un noto bar situato in  Viale Magna Grecia, poteva avere conseguenze ben più gravi data la presenza di numerosi cittadini. Condanniamo questo grave e vile gesto, augurando una pronta e sana guarigione ai due agenti che, ogni giorno, rischiano la propria vita, per tutelare la sicurezza dei cittadini. Nel frattempo la buona notizia è che l’esecutore di tale gesto è stato assicurato alla giustizia, grazie al pronto e immediato intervento delle forze dell’ordine».

Ubaldo Pagano, deputato pugliese del Partito Democratico: “Piena solidarietà e vicinanza ai poliziotti coinvolti nella sparatoria di questo pomeriggio a Taranto. Soddisfazione per l’immediato arresto dell’autore di questa vergognosa aggressione ai danni di due valorosi servitori dello Stato. È sempre più evidente la necessità di assicurare alle autorità di pubblica sicurezza mezzi e risorse adeguate a fronteggiare la recrudescenza di fenomeni criminali e garantire così la serenità delle nostre comunità.”

Luigi Laterza, Commissario Provinciale della Lega: «Esprimo a nome della Lega di Taranto la solidarietà al Corpo della Polizia di Stato, per il grave episodio di cronaca accaduto in una centrale e frequentata via di Taranto.  Auguro ai due poliziotti feriti una pronta guarigione, ringraziandoli per la loro attività al servizio dei cittadini.  L’episodio dovrebbe indurre a serie riflessioni sulla necessità di adottare adeguate misure in termini di finanziamento ed incremento di personale da parte dell’attuale Ministro degli Interni che continua a manifestare la sua inadeguatezza».

Il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (PD): «Spari contro due agenti di Polizia a Taranto. Esprimo la mia solidarietà e la mia vicinanza ai due rappresentanti delle forze dell’ordine feriti nell’esercizio delle loro funzioni e auguro una pronta e totale guarigione.  Dobbiamo sempre essere grati ai tutori della legge e delle istituzioni democratiche. Il loro compito è fondamentale per la civile convivenza di noi tutti. L’episodio odierno testimonia come il crimine sia sempre pronto a mostrare la sua faccia più feroce e come sia necessario non abbassare mai la guardia.  Il protagonista dell’episodio è stato prontamente arrestato e di questo ringrazio tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine e il Questore di Taranto. Mi auguro che questa triste pagina di cronaca resti un episodio isolato e non sia, invece, un campanello d’allarme di una pericolosa recrudescenza malavitosa. Compito delle istituzioni è quello di monitorare, controllare e prevenire quando è possibile, i fenomeni criminali. A tal fine la Regione Puglia ha istituito una specifica Commissione sulla criminalità in Puglia. Tra gli anni ‘80 e ‘90 Taranto ha vissuto sulla propria pelle una feroce e sanguinosa guerra di mala. Quella ferita, sebbene rimarginata grazie alla ferma risposta delle istituzioni e della società civile, di fronte ad episodi come quello odierno genera un allarme che ci invita a mantenere sempre alta l’attenzione contro tutte le forme di criminalità».

L’Amministrazione comunale di Martina Franca: «Esprimiamo la nostra solidarietà e la nostra vicinanza ai due agenti della Polizia di Stato, nostri concittadini, e rivolgiamo loro il nostro apprezzamento per il coraggio e il senso del dovere dimostrati, mettendo anche a rischio la loro vita. Le ultime notizie sulle loro condizioni ci risollevano e gli auguriamo di cuore una pronta guarigione. Ci congratuliamo, inoltre, con i poliziotti che hanno tempestivamente arrestato l’individuo che ha sparato, incurante delle conseguenze che il suo gesto avrebbe potuto avere anche per i passanti.  L’episodio verificatosi a Taranto e quelli recentemente registrati sul territorio di Martina, l’ultimo dei quali una rapina in una farmacia del centro proprio ieri sera, sono fatti diversi che sembrano i segnali di una recrudescenza della criminalità nella nostra provincia.  Il nostro auspicio è che le Forze dell’ordine, che ringrazio per il lavoro che svolgono ogni giorno, alzino ulteriormente il livello di attenzione e di vigilanza sul nostro territorio per debellare questi fenomeni criminosi e assicurare i responsabili alla giustizia».

Angelo Di Lena, Consigliere dell’Unione dei comuni del versante orientale della Provincia di Taranto: «Poteva essere una strage ma anche questa volta fortunatamente non ci sono state vittime e l’uomo che avrebbe esploso alcuni colpi di arma da fuoco ferendo due agenti di Polizia è stato prontamente fermato e potrebbe rispondere di tentato omicidio plurimo. Siamo arrivati agli spari nei confronti di 2 poliziotti che fortunatamente se la caveranno con alcuni giorni di prognosi. La situazione di grave illegalità che denuncio ormai da anni a Taranto e Provincia sta evidentemente e pericolosamente degenerando; credo sia venuto il momento di intervenire in maniera seria e decisa. Il commissario Prefettizio di Taranto Dr.Vincenzo Cardellicchio e il Governo con la loro vicinanza tutelino Terra Ionica».

I parlamentari di Alternativa: «Esprimiamo solidarietà alla Polizia di Stato e soprattutto ai due agenti feriti ieri mattina a Taranto in una sparatoria, augurando loro una pronta guarigione, sebbene uno dei due abbia riportato gravi ferite. La dinamica da far west in pieno centro cittadino impone una riflessione sui rischi che corrono le nostre forze dell’ordine ogni giorno nell’esercizio delle proprie funzioni. Dalle notizie emerse, pare che un uomo che stava rubando un’auto abbia esploso 5 colpi di pistola contro la vettura dei due agenti, ferendoli entrambi e, in particolare, uno in modo grave. Il nostro collega tarantino Giovanni Vianello ha già preannunciato la presentazione di una interrogazione al Ministro Lamorgese per mettere in risalto il grande lavoro delle forze di polizia, ma soprattutto, per chiedere interventi immediati al fine di garantire maggiore sicurezza nella città di Taranto. Il nostro auspicio è che si investa maggiormente sulla sicurezza delle nostre città e che i nostri uomini e le nostre donne in divisa possano avere le giuste garanzie per poter lavorare in serenità. A loro va tutto il nostro sostegno e un ringraziamento speciale per il lavoro che ogni giorno svolgono con abnegazione presidiando le nostre strade e facendoci sentire più sereni e protetti».

La deputata di Fratelli d’Italia Ylenja Lucaselli: «Vicinanza e solidarietà ai due agenti di polizia feriti a Taranto durante una sparatoria, e alle loro famiglie. Con l’augurio che possano ristabilirsi il prima possibile. Quanto accaduto rafforza l’evidenza di interventi tempestivi per migliorare le dotazioni di servizio, e di un confronto proficuo con le rappresentanze della categoria. Una di esse, oggi, fa notare la necessità di una nuova tipologia di giubbotti antiproiettile, al momento in una fase di sperimentazione. La politica deve essere in grado di recepire le istanze delle donne e gli uomini in divisa, che ogni giorno mettono a repentaglio la propria vita per la sicurezza comune».

Alessandra Ermellino, deputata del Gruppo Misto: «Taranto non è abituata a frequenti azioni violente di questo tipo, sarebbe potuto succedere l’irreparabile ma in virtù della prontezza e del coordinamento di Carabinieri e Polizia l’accaduto è rientrato. Grazie quindi alle forze sopraggiunte con tempestività che hanno consegnato il malvivente alla giustizia, permettendo immediate cure agli agenti purtroppo rimasti feriti nella sparatoria. Auguro a questi ultimi una veloce guarigione e ripresa delle attività. Taranto ha bisogno ed è orgogliosa di valorosi come loro»

Nomina scrutatori, c’è l’esposto al prefetto

C’è un esposto al prefetto sul caso degli scrutatori nominati per le elezioni comunali del 12 giugno. A presentarlo è statao Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, che fa parte della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Rinaldo Melucci. Tutto ruota intorno alla designazione degli scrutatori fatta da consiglieri comunali rimasti in […]

Il sondaggio: Melucci vincerebbe al primo turno

Il candidato sindaco Rinaldo Melucci vincerebbe al primo turno con un ampio margine di vantaggio rispetto agli avversari. È quanto emerge da un sondaggio realizzato da “Winpoll” per “scenaripolitici.com” sulle intenzioni di voto dei tarantini in vista delle elezioni amministrative in programma il prossimo 12 giugno. Quattro i candidati sindaco in campo: il primo cittadino […]

Coronavirus, dati stabili in Puglia. Si svuotano le terapie intensive: solo 12 ricoverati

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.306 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.609 casi positivi, così suddivisi: 540 in provincia di Bari, 86 nella provincia BAT, 124 in provincia di Brindisi, 252 in provincia di Foggia, 341 in provincia di Lecce, 242 in provincia di Taranto, 15 […]

«Così più sicurezza nei campi»

Si è tenuto ieri mattina, presso la Masseria Sacramento di Palagianello, il convegno “Informo per coltivare la salute e la sicurezza in agricoltura”, organizzato da Asl Taranto e dalla Direzione Regionale pugliese Inail, con la partecipazione attiva delle organizzazioni datoriali e sindacali. Numerosi gli imprenditori del settore e i tecnici della sicurezza presenti per il […]