Vaccinazioni, Puglia prima in Italia

Pandemia Covid: la situazione appare stazionaria. Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 27.636 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 3.696 casi positivi, così suddivisi: 923 in provincia di Bari, 285 nella provincia Bat, 323 provincia di Brindisi, 540 in provincia di Foggia, 1.170 in provincia di Lecce, 419 in provincia di Taranto, 22 casi di residenti fuori regione, 14 casi di provincia in definizione. Sono stati registrati 9 decessi. I casi attualmente positivi sono 75.505; 580 sono le persone ricoverate in area non critica, 35 sono in terapia intensiva. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 8.815.784 test; 745.543 sono i casi positivi; 662.339 sono i pazienti guariti; 7.699 sono le persone decedute. I casi positivi sono così suddivisi: 246.007 nella provincia di Bari; 73.299 nella provincia Bat; 69.103 nella provincia di Brindisi; 116.897 nella provincia di Foggia; 131.330 nella provincia di Lecce; 101.039 nella provincia di Taranto; 5.390 attribuiti a residenti fuori regione; 2.478 di provincia in definizione.

“Il senso di responsabilità dei pugliesi, il lavoro degli operatori sanitari, della protezione civile e degli uffici fatto in questi lunghi mesi, una buona campagna di comunicazione, l’invito continuo a fare moral suasion su quei cittadini ancora incerti e l’organizzazione a pieno regime degli hub e di tutto il sistema vaccinale pugliese, sono i principali artefici di questo risultato che da un lato ci inorgoglisce e dall’altro ci sprona a fare di più e ancora meglio”. Commenta così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano il dato secondo cui la Puglia è la prima regione italiana per copertura vaccinale anti Covid. L’88,4% dei residenti ha ricevuto almeno una dose (segue la Toscana con l’88,3%), l’86,4% ha completato il primo ciclo vaccinale, mentre il tasso di copertura vaccinale con terza dose è pari all’85,6%, contro una media italiana dell’83,9%. La Puglia è prima anche per copertura tra i bambini dai 5 agli 11 anni: il 53,5% ha ricevuto almeno la prima dose (segue il Molise con il 48,1%), mentre il 46% ha completato il primo ciclo vaccinale.

“Ci auguriamo – dichiara l’assessore regionale alla Salute Rocco Palese – che anche grazie a questo ulteriore vaccino Novavax, si possano vaccinare i cittadini ancora indecisi. La pandemia non è ancora finita, serve cautela, serve senso di responsabilità e soprattutto serve lo sforzo di chi non è ancora vaccinato a farlo il prima possibile”. La sanità, ad ogni buon conto, non è solo Covid. “Nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni, viene ufficializzata l’individuazione della Puglia e della Lombardia come Regioni apripista dello sviluppo delle piattaforme verticali nazionali di Telemedicina. Si tratta non solo di un gratificante riconoscimento del grande lavoro già fatto in Puglia negli ultimi anni per implementare le applicazioni della tecnologia e del digitale nella Sanità, come da ultimo dimostra la nascita di CORHealth, la Centrale operativa regionale di telemedicina della cronicità e delle reti cliniche. Ma anche di una sfida straordinariamente entusiasmante, perché dalla nostra capacità di sviluppare le applicazioni e le tecnologie che abilitano i servizi specifici di Telemedicina, dipenderà poi la messa a sistema dei servizi di televisita, telecontrollo, teleconsulto e telemonitoraggio con tutte le altre Regione L’incarico, dunque, testimonia la grande fiducia che il Ministero della Transizione Digitale e il Ministero della Salute ripongono nella Puglia, che anche in ambito sanitario ha saputo dare dimostrazione di eccezionale dinamismo. Il futuro della sanità è digitale perché è grande il contributo che la digitalizzazione può dare alla medicina, nel rendere più semplice, più immediato ed efficace il rapporto tra il cittadino e il medico, l’incontro tra bisogni e risposte di cura e assistenza. Si ringraziano i Ministri Colao, Speranza, Gelmini e il Sottosegretario Sen. Assuntela Messina per il proficuo lavoro di interlocuzione e la disponibilità offerta anche in questa occasione”.

A dichiararlo il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Si conferma il ruolo della Puglia come regione di riferimento per individuare nuove soluzioni e prospettive alla costante richiesta di assistenza da parte della popolazione. Dopo il riconoscimento della Puglia nel gruppo di lavoro tecnico per il Fascicolo Sanitario Elettronico 2.0 insieme a Emilia-Romagna, Lombardia e Friuli Venezia Giulia, la nostra Regione è stata individuata dal Ministro Colao per sviluppare insieme alla regione Lombardia le applicazioni per l’erogazione dei servizi di Telemedicina che può essere considerata una delle componenti chiave per il miglioramento della salute dei cittadini. La telemedicina non sostituisce la medicina tradizionale, ma la affianca e la integra con nuovi canali di comunicazione e tecnologie innovative. “La notizia di oggi – dice l’assessore alla Salute, Rocco Palese – va letta come un ennesimo riconoscimento a tutto il lavoro che da anni viene effettuato in Regione Puglia su tematiche complesse come l’individuazione di soluzioni tecnologiche tese a migliorare l’assistenza sanitaria. La Regione vanta due soluzioni di telemedicina, la piattaforma Diomedee sviluppata dalla ASL di FG e la centrale operativa di Telemedicina CORHealth sviluppata dall’Aress.

L’esperienza maturata sarà resa disponibile nel gruppo di lavoro nazionale con l’obiettivo di traguardare la transizione digitale in ambito sanitario”. “Questa opportunità viene colta con grande entusiasmo dalla Regione Puglia – afferma il prof. Ottavio Di Cillo, direttore dell’Area EHealth e della COReHealth dell’Aress – perché permetterà di contribuire allo sviluppo di una strategia nazionale partendo dalle esperienze di Telemedicina maturate in Puglia. Esperienze non solo tecniche e tecnologiche, che vedono da tempo l’Area eHealth impegnata in azioni di scouting tecnologico, analisi dei fabbisogni e definizioni di soluzioni innovative, ma anche di alta qualificazione professionale e collaborazioni interdisciplinari”.

Maxi truffa ad un centenario, 8 arresti

Avrebbero raggirato un anziano ultracentenario incassando l’assicurazione sulla vita. In otto sono stati arrestati (uno in carcere e sette ai domiciliari) dalla Guardia di Finanza. Sotto sequestro beni per 650mila euro. Sono state le Fiamme Gialle della Compagnia di Martina Franca a notificare i provvedimenti restrittivi agli otto indagati ritenuti responsabili di truffa ai danni […]

Studenti protagonisti della “Matrioska” del volontariato

Dare l’opportunità a ragazzi e ragazze di raccontarsi, di stare insieme, di socializzare, di esprimere la loro straordinaria voglia di costruire esperienze formative importanti! Ma farlo finalmente “in presenza”, magari nella natura, uscendo dallo schermo dei monitor, come hanno dovuto fare per troppo tempo per la pandemia, ed entrando in relazione in modo non virtuale, […]

“Con i soci Coop” l’iniziativa per sostenere il Terzo Settore

Dal 21 maggio Coop Alleanza 3.0 lancia “Con i soci Coop”, iniziativa finalizzata a sostenere le istituzioni e gli enti del Terzo Settore dei territori in cui opera la Cooperativa. «L’inflazione che ha ripreso a crescere, la crisi energetica, le conseguenze macroeconomiche del conflitto Ucraina-Russia, gli effetti ancora tangibili della pandemia da Covid-19 si ripercuotono […]

Coronavirus, in Puglia 1.561 nuovi contagi e 11 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.415 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.561 casi positivi, così suddivisi: 534 in provincia di Bari, 79 nella provincia BAT, 114 in provincia di Brindisi, 204 in provincia di Foggia, 336 in provincia di Lecce, 263 in provincia di Taranto, 24 […]