x

x

Due giovani in auto con la lupara, presi

MARUGGIO – Se ne andavano in giro con la macchina, armati di lupara.

Due giovani insospettabili, originari di Maruggio e Manduria, sono finiti nella trappola tesa di carabinieri. I due incensurati, rispettivamente di venti e ventotto anni, sono stati arrestati per porto e detenzione illegale di un fucile a canne mozze e di munizioni. Sono caduti nella rete ieri, intorno alle 21, in località Tignano, del territorio di Maruggio. Una “gazzella” della locale caserma, dopo un breve inseguimento ha bloccato i due giovani che, alla vista dei militari, avevano tentato di darsi alla fuga a bordo di una Audi A4.

Durante l’inseguimento i due avevano anche cercato di disfarsi di una busta in cellophane, gettandola dal finestrino. All’interno avevano nascosto un fucile calibro 12, marca Franchi, a cui avevano tagliato le canne e il calcio. Durante l’operazione sequestrate anche quattro cartucce dello stesso calibro, risultate rubate il 25 agosto del 2011, a Manduria, in una abitazione. Il fucile a canne mozze e le munizioni sono stati sequestrati in attesa di essere inviati al Reparto Investigazioni Scientifiche di Roma per gli accertamenti tecnico-balistici.

Per i due, che sono stati anche denunciati per ricettazione, sono scattate le manette. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni dove dovranno rimanere ai arresti domiciliari. In queste ore gli investigatori della Stazione di Maruggio e della Compagnia di Manduria stanno lavorando per scoprire se i due insospettabili detenessero il fucile per conto di altre persone.