Operaio 30enne muore folgorato

E’ rimasto folgorato dopo che il braccio meccanico che stava manovrando per spostare alcuni container ha toccato un cavo dell’alta tensione. E’ morto così Antony Turnone, l’operaio di 30 anni originario di Martina Franca, e residente a Crispiano. Nel giro di pochi giorni Taranto piange un altro morto sul lavoro. II tragico incidente è avvenuto poco dopo le 11 di ieri in un impianto fotovoltaico, a San Donato, di Lecce dove il giovane stava lavorando per conto di una ditta. Antony Turnone è stato subito soccorso è condotto in codice rosso all’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Sul posto sono intervenuti carabinieri, vigili del fuoco, gli ispettori dello Spesal e i tecnici dell’Enel. L’operaio, come detto, avrebbe effettuato alcune manovre a bordo del mezzo pesante ma una violenta scarica elettrica lo avrebbe colpito davanti ai colleghi. Il cuore ha cessato di battere in ospedale. Gli ispettori del Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro della Asl ricostruiranno la dinamica dell’accaduto e accerteranno eventuali responsabilità.

“Martina e Crispiano piangono un giovane lavoratore – ha dichiarato Franco Ancona, sindaco della Città della Valle d’Itria- ancora una volta ci ritroviamo di fronte ad un’altra tragedia del lavoro, a distanza di pochi giorni dall’incidente avvenuto nel porto di Taranto nel quale è rimasto vittima un operaio. E’ inaccettabile che nel terzo millennio in Italia si continui a morire sul lavoro. Ci auguriamo che questi episodi inducano le istituzioni competenti a porre in atto interventi sempre più incisivi per eliminare questo triste fenomeno che riguarda l’intera comunità nazionale. Esprimiamo il nostro solidale cordoglio e la nostra vicinanza alla famiglia e ai colleghi del giovane in questo momento drammatico e doloroso”. Il sindaco di Crispiano Luca Lopomo ha affermato: “Ancora una insopportabile morte sul lavoro ed una giovane vita strappata. Non si può perdere la vita a 30 anni lavorando. Anthony era un ragazzo pieno di vita che lascia un vuoto incolmabile in tutta la comunità. Esprimiamo il nostro profondo cordoglio e la vicinanza alla famiglia in questo momento di incolmabile dolore”. C’è una nota anche del vicepresidente del Consiglio regionale, Cristian Casili.

“La Puglia oggi piange l’ennesima vittima di un incidente sul lavoro, la seconda in meno di una settimana. In questo momento di profondo dolore voglio esprimere la mia vicinanza ai familiari della vittima per questa tragedia inaccettabile, che rende ancora più urgente un risposta delle istituzioni a tutti i livelli per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro- dice Casili- dobbiamo potenziare gli organici dei Servizi Asl di tutela della salute e sicurezza sul lavoro per garantire maggiori controlli. È necessario lavorare in sinergia con le parti sociali per un cambio di paradigma per far capire l’importanza della prevenzione e del rispetto di tutte le misure necessarie per la sicurezza. Per questo è importante riattivare il tavolo tecnico sulla sicurezza sui luoghi di lavoro istituito in consiglio regionale”.

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]