x

x

Pettole e pastorali all’alba. Con Santa Cecilia è già Natale

Pettole e pastorali: ed è subito Natale.

Stamattina all’alba la tradizione di Santa Cecilia è stata rispettata con il giro delle bande e le pettolate organizzate in diversi quartieri – da via Cesare Battisti al rione Tamburi – per condividere la prima festa che apre il lungo periodo natalizio. Bambini incappottati e incuriositi sono saltati giù dal letto per vedere da vicino i musicisti all’opera e per assaporare il prodotto della tradizione. “Pettolate” e iniziative a tema si susseguiranno per tutta la giornata. Ecco una carrellata delle manifestazioni.

LA PROCESSIONE NEL BORGO ANTICO
La ricorrenza del 22 novembre, fortemente sentita da tutti i tarantini, fino a pochi anni fa si esauriva nel “giro” mattutino delle bande e alle “pettolate” di quartiere, lasciando un grande vuoto nella festa religiosa. Nel 2009, l’Associazione Musicale che cura l’Orchestra di Fiati intitolata alla Santa patrona della musica decise, insieme a mons. Marco Morrone, di organizzare un programma religioso collocando la festa nella Basilica Cattedrale di S. Cataldo in città vecchia, dove viene custodita l’attuale statua della Santa, donata da una famiglia tarantina allo stesso prelato negli anni ’90. Oggi, nel giorno in cui la Chiesa ricorda il martirio della Vergine romana, patrona della musica e protettrice dei musicisti, alle 17.30, l’ Orchestra di fiati “Santa Cecilia”, partendo da piazza Castello, raggiungerà al suono di pastorali la Basilica Cattedrale per la Santa Messa. Alle 18 la solenne celebrazione eucaristica presieduta da mons. Marco Morrone, parroco della Cattedrale.

Partecipano alla celebrazione i musicisti della città. Alle 19 la solenne processione del simulacro della Santa che, partendo dalla Basilica Cattedrale, si muoverà su via Duomo per raggiungere il pendio S. Domenico; la processione prosegue per via De Tullio, piazza Fontana, via Garibaldi, vico Costanzo, via Cariati per far rientro nella chiesa di S. Giuseppe. Partecipa una rappresentanza delle Confraternite della città vecchia in abito di rito e la Grande Orchestra di Fiati “S. Cecilia” città di Taranto, diretta dal maestro Giuseppe Gregucci. Al termine della processione, sul lungomare di via Garibaldi, uno spettacolo di fuochi d’artificio e, nel salone adiacente la chiesa di S. Giuseppe, la tradizionale “pettolata”.

PETTOLE SOTTO L’ANTENNA
Stamattina di buon’ora in via Leopardi, al rione Tamburi, appuntamento con la storia. In quanto a edizioni siamo a quaranta. A partire dalle quattro e mezza ‘frizzòla’ e pettole sono state le protagoniste. Poi arriva la banda. E la tradizione si perpetua.

SHOPPING AL SUONO DI PASTORALI
I commercianti di via Alto Adige, in occasione di Santa Cecilia, hanno invitato la banda “Lemma” che terrà un concerto dalle 18 alle 19 lungo la via. Analoga iniziativa in centro, dove il Comitato Borgo via Giusti ha iniziato a festeggiare già dal mattino. Il clou in via Giusti va in scena dalle 18 in poi, con la distribuzione delle pettole da parte delle volontarie e tanta musica natalizia. In via Cesare Battisti stasera si accendono le luminarie e si friggono le pettole, si entra cioè nel vivo delle feste, come spiegato dal presidente della delegazione di Confcommercio Lelio Fanelli.