x

x

Cibo scaduto e merce taroccata: scatta il blitz

Usato? No, scaduto da anni. E la cosa più grave è che parliamo di alimenti di uso comune come pasta e pelati. Merce finita sotto sequestro durante il blitz dei vigili al mercato delle pulci della Salinella.

Non è l’unica area ad essere stata interessata dai controlli nella giornata di ieri che, simbolicamente, ha aperto le porte al periodo delle feste. Le operazioni, come spiega la stessa polizia locale, sono inserite nel piano di controllo del territorio finalizzato al contrasto del commercio abusivo, delle merci contraffatte, della pirateria audiovisiva messo a punto, in vista del periodo natalizio, dal comandante Michele Matichecchia e coordinato dal capitano Francesco De Cicco.

Tornando al bilancio della domenica appena trascorsa, l’attenzione delle pattuglie della polizia locale impegnate nelle attività di controllo si sono concentrate sui mercati di Talsano, il mercatino della pulci alla Salinella e il mercatino dell’artigianato allestito ieri in centro, tra piazza Immacolata e via D’Aquino. Con questi risultati: a partire dalle sei del mattino gli operatori della polizia locale, dopo aver eseguito le operazioni di rito relative all’assegnazione dei posteggi presso il mercatino delle pulci hanno passato al setaccio l’interno dell’area mercatale.

I controlli hanno portato ad una serie di sequestri. Sotto chiave sono finiti prodotti di vario tipo, compresi i generi alimentari. “In particolare ad alcuni cittadini stranieri comunitari che si erano posizionati abusivamente su spazi a loro non assegnati è stata sequestrata una notevole quantità di merce usata tra cui videocamere, cineprese, stereo di vecchia generazione, ricambi di computer, attrezzi da lavoro”.

Dalla polizia locale tengono ad evidenziare come siano stati sequestrati prodotti alimentari scaduti da alcuni anni tra i quali dieci bottiglie di pelati, sette bottiglie di vino e dieci confezioni di pasta; merce che, su autorizzazione del magistrato, è stata distrutta.

I venditori abusivi, dopo essere stati identificati per la successiva segnalazione all’autorità giudiziaria, sono stati allontanati dal mercato. Seconda tappa Talsano. “Poichè giungevano numerose segnalazioni riguardo venditori extracomunitari che si erano posizionati su via Cacace, nelle immediate adiacenze del mercato di Talsano, sempre per vendere prodotti contraffatti, cinque operatori di polizia locale, tra cui due in borghese, hanno raggiunto l’area sorprendendo i venditori abusivi che, alla vista degli agenti, si sono dati alla fuga abbandonando per strada tutta la merce che è stata quindi sequestrata”.

Nel dettaglio, si tratta di trenta paia di scarpe con marchio Nike e Adidas evidentemente falsificato e quattro borse da donna. Agenti in borghese anche al Borgo, durante il mercatino dell’artigianato: “in questo caso, presumibilmente per il blitz della domenica precedente, non si è riscontrata la presenza di commercianti abusivi”. Dalla polizia municipale annunciano ulteriori controlli nei prossimi giorni.