x

x

Calci e pugni agli agenti della Polfer, preso

Calci e pugni ai poliziotti che erano intervenuti per sedare una lite.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Polfer hanno arrestato per violenza, lesioni, minacce ed oltraggio a pubblico ufficiale,  Sabino Mongelli, 52enne senza fissa dimora originario della provincia barese.

Intorno alle 16 gli agenti della Sezione di Polizia Ferroviaria, nel corso dei consueti servizi di controllo all’interno dello scalo ferroviario jonico, volti soprattutto alla prevenzione e alla repressione dei reati, hanno udito urla provenire dal salone della biglietteria.

Giunti sul posto hanno accertato che due donne e un uomo, a loro già conosciuti come abituali frequentatori della stazione, stavano litigando. I poliziotti intervenuti per sedare gli animi, sono stati prima aggrediti verbalmente dall’uomo poi identificato in Sabino Mongelli, il quale con frasi ingiuriose li ha invitati a farsi da parte e a non interferire nel “suo territorio”. Nonostante i tentativi di riportarlo alla ragione ha continuato sempre più nel suo violento atteggiamento, fino a sferrare calci e pugni agli agenti i quali si sono visti costretti a bloccarlo e a condurlo negli uffici della Sezione di Polizia Ferroviaria. Dopo gli accertamenti di rito è stato dichiarato in arresto e condotto nella  casa circondariale di largo Magli. Due agenti hanno dovuto far ricorso alle cure dei medici e guariranno rispettivamente  in otto e quattro giorni. Nelle ore precedenti gli agenti della Polizia ferroviaria avevano arrestato un altro senzatetto che aveva lanciato pietre contro di loro.