Beccato con un chilo di droga, scarcerato

Pizzicato con un chilo di droga, adesso ottiene il beneficio degli arresti domiciliari.

Torna a casa, quindi, il tarantino Girolamo Masella, 42 anni, già noto alle forze dell’ordine.

Era stato arrestato nello scorso ottobre dopo un inseguimento dai carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Taranto per spaccio di sostanze stupefacenti. I militari in borghese erano impegnati in un posto di blocco all’ingresso del capoluogo jonico finalizzato a contrastare il traffico di sostanze stupefacenti, che nel fine settimana assume caratteri più marcati, quan-do l’uomo è finito nella rete.

Un’autovettura civetta dei carabinieri fungeva da vedetta, parcheggiata qualche centinaio di metri prima, in modo da segnalare i veicoli sospetti. Intorno alle 23 circa, una macchina con a bordo una persona con precedenti specifici riguardanti reati sugli stupefacenti è stata fatta accostare nei pressi del punto in cui era ferma la "gazzella” e sottoposta ad un controllo. I militari dell’Arma hanno perqui-sito l’abitacolo e sotto il sedile posteriore hanno rinvenuto alcune panette di hashish del peso di 700 grammi. Masella era stato arrestato e, dopo le formalità di rito, accompagnato nella casa circondariale.

Ora però è stato scarcerato, in accoglimento dell’istanza presentata dal suo legale, l’avvocato Salvatore Maggio.

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]

Cosa succederebbe se chiudesse l’ex Ilva

È in corso un dibattito caloroso (Taranto Buonasera del 20/5 parla giustamente di “lite”) sulla situazione reale dell’ex Ilva tra vari soggetti di interessi pubblici (partiti, sindacati, ecc.) ma le preoccupazioni ed il pensiero della popolazione, quella senza posizioni di parte, risultano assenti. Molle tarentum? Forse, ma è doveroso intervenire almeno per dire ciò che […]