Lacaita, 40 licenziamenti e ora si spera negli ammortizzatori sociali

L’azienda metalmeccanica Lacaita, indotto Acciaierie d’Italia, ha dichiarato ai sindacati che non ci sono i presupposti per fare marcia indietro sui 40 licenziamenti già annunciati nei giorni scorsi. Si tratta di metà dell’organico aziendale. I licenziamenti sono stati motivati con la mancanza di lavoro e con i mancati pagamenti da parte del principale committente, Acciaierie d’Italia.

Lo scorso 5 aprile Lacaita aveva “congelato” i licenziamenti per verificare la possibilita’ di attivare ammortizzatori sociali. Per i lavoratori adesso si apre una fase amministrativa che coinvolge Provincia e Arpal. Si tratta di una fase della durata di 75 giorni al termine della quale si potrà giungere ad un accordo che aprirebbe la strada agli ammortizzatori sociali oppure con una mancata intesa. L’azienda ha comunque offerto la disponibilità a verificare eventuali margini per evitare i licenziamenti.

Maxi truffa ad un centenario, 8 arresti

Avrebbero raggirato un anziano ultracentenario incassando l’assicurazione sulla vita. In otto sono stati arrestati (uno in carcere e sette ai domiciliari) dalla Guardia di Finanza. Sotto sequestro beni per 650mila euro. Sono state le Fiamme Gialle della Compagnia di Martina Franca a notificare i provvedimenti restrittivi agli otto indagati ritenuti responsabili di truffa ai danni […]

Studenti protagonisti della “Matrioska” del volontariato

Dare l’opportunità a ragazzi e ragazze di raccontarsi, di stare insieme, di socializzare, di esprimere la loro straordinaria voglia di costruire esperienze formative importanti! Ma farlo finalmente “in presenza”, magari nella natura, uscendo dallo schermo dei monitor, come hanno dovuto fare per troppo tempo per la pandemia, ed entrando in relazione in modo non virtuale, […]

“Con i soci Coop” l’iniziativa per sostenere il Terzo Settore

Dal 21 maggio Coop Alleanza 3.0 lancia “Con i soci Coop”, iniziativa finalizzata a sostenere le istituzioni e gli enti del Terzo Settore dei territori in cui opera la Cooperativa. «L’inflazione che ha ripreso a crescere, la crisi energetica, le conseguenze macroeconomiche del conflitto Ucraina-Russia, gli effetti ancora tangibili della pandemia da Covid-19 si ripercuotono […]

Coronavirus, in Puglia 1.561 nuovi contagi e 11 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.415 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.561 casi positivi, così suddivisi: 534 in provincia di Bari, 79 nella provincia BAT, 114 in provincia di Brindisi, 204 in provincia di Foggia, 336 in provincia di Lecce, 263 in provincia di Taranto, 24 […]