Ospedale San Cataldo, la Regione trova i 105 mln mancanti

«La Regione è riuscita a far rientrare nei Fondi per la transizione 2021-2027 i 105 milioni di euro necessari per l’acquisto di arredi e attrezzature». Così l’assessore regionale alla Sanità, Rocco Palese, in riferimento al completamento del nuovo ospedale San Cataldo di Taranto. L’aggiornamento alla seduta della commissione regionale al Bilancio, che si è tenuta ieri, lunedì 2 maggio, era scaturito a seguito delle incerte disponibilità economiche utili per avviare le gare per gli arredi e attrezzature, in considerazione del paventato rischio di avere una costruzione ultimata ma non funzionante.

«Da parte del direttore generale dell’Asl di Taranto – si legge in una nota della Regione – è giunta la rassicurazione che è stata inviata la documentazione completa relativa alla perizia di variante, mentre dall’assessore alla sanità la notizia che la Regione è riuscita a far rientrare nei Fondi per la transizione 2021-2027 i 105 milioni di euro necessari per l’acquisto di arredi e attrezzature. Si è in attesa della comunicazione ufficiale dell’avvenuta accettazione, ma esiste la destinazione e la quantificazione del Fondo già dichiarato ammissibile. L’assessore ha aggiunto che rispetto alle schede predisposte dall’Asl, la stessa si può attivare già da subito per le procedure di gara per evitare perdite di tempo». Soddisfazione è stata espressa dai consiglieri regionali tarantini. Vincenzo Di Gregorio, consigliere regionale (Pd): «Buone notizie per l’ospedale San Cataldo di Taranto. L’assessore regionale alla Sanità Rocco Palese ha confermato lo stanziamento di 105 milioni di euro per l’acquisto di arredi ed apparecchiature elettromedicali. Il finanziamento rinviene dai Fondi di Transizione 2021/’27».

«Secondo quanto riferito questa mattina – aggiunge Di Gregorio – nei prossimi giorni arriverà la comunicazione ufficiale dell’Agenzia in ordine alla disponibilità dei fondi che dovranno essere messi a gara entro il prossimo 30 giugno». «Conforta – aggiunge il consigliere Pd – quanto dichiarato da Gregorio Colacicco, dg dell’Asl Taranto – sul fatto che in attesa delle comunicazioni ufficiali, l’Asl sta già predisponendo le schede tecniche del bando. Buone notizie sono arrivate anche in ordine alle vie di accesso all’ospedale. Il direttore dei lavori ing. Paolo Moschettini ha riferito i contatti avuto con la Provincia e con il Comune di Taranto. Con la prima sono stati discussi i temi relativi agli svincoli della Tangenziale Sud, mentre il Comune di Taranto ha confermato che una linea Brt (Bus Rapid Transit) fermerà al San Cataldo e che l’area sarà dotata di illuminazione pubblica, strade e marciapiedi».

Michele Mazzarano, consigliere regionale (Pd). «La Regione Puglia ha trovato la provvista di 105 milioni di euro a valere dal Fondo di Transizione che mancavano per l’acquisto di arredi e attrezzature per il completamento del nuovo ospedale di Taranto». «Prendiamo atto dell’impegno assunto in Commissione da parte dell’assessore alla Sanità che ha dichiarato di impegnare i fondi entro giugno – ha aggiunto Mazzarano – perché si tratta di una notizia attesa da tempo dal territorio Tarantino e che ci auguriamo possa essere utile a recuperare il tempo perduto dall’inizio dei lavori».

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]