Maltratta la ex, divieto di avvicinamento

Maltratta l’ex: la Polizia di Stato gli notifica il divieto di avvicinamento Nella giornata di martedì i poliziotti della Squadra Mobile hanno notificato ad un quarataseienne tarantino un’ordinanza della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex convivente. Il provvedimento è stato emesso dal gip presso il Tribunale di Taranto, su richiesta della locale Procura, nei confronti di un presunto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia e già condannato per lo stesso reato ai danni della ex moglie per fatti risalenti al 2017. Nel corso degli accertamenti, coordinati dalla Procura di Taranto, sono stati raccolti elementi indiziari atti ad ipotizzare che il quarataseienne, mai rassegnatosi alla fine del rapporto, abbia continuato a tormentare la sua ex moglie, dalla quale ha avuto due figli.

Si sarebbe presentato sotto la sua abitazione, minacciando lei e i suoi familiari ed urlandole epiteti gravemente offensivi tali da creare scompiglio nel condominio e grave imbarazzo per la donna. Sulla base di quanto emerso dagli atti ed in considerazione dell’elevatissima frequenza con cui l’uomo ha evidenziato comportamenti molesti, ossessivi ed aggressivi nei confronti della vittima, il giudice delle indasgini preliminari del Tribunale di Taranto ha ritenuto che l’applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima (luogo di lavoro, abitazione ) mantenendo almeno una distanza di 300 metri da essi, sia l’unica adeguata a garantire le esigenze di tutela della donna e dei suoi familiari.

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]