x

x

Inquinamento a Taranto, l’esposto in Procura

Inquinamento a Taranto: Rosa D’Amato ha presentato un esposto a Taranto, negli uffici della Polizia Giudiziaria, presso la Procura della Repubblica, in via Lago di Bolsena. L’europarlamentare del gruppo Greens/Efa chiede di verificare eventuali comportamenti omissivi ai sensi dell’art.328 del codice penale, eventuali reati di omissione di ufficio oppure comportamenti afferibili ad un danno erariale ai sensi dell’art.1, legge n. 20 del 14 gennaio 1994 da parte della Pubblica Amministrazione “Si tratta di capire se chi preposto dalla legge ad individuare i responsabili della contaminazione di alcuni siti di Taranto abbia proceduto a farlo. In caso contrario, saremmo di fronte ad una grave omissione che i cittadini starebbero pagando due volte: in termini ambientali e in termini di risorse pubbliche” dice D’Amato. “Chiediamo oggi che la Procura lo verifichi”, ha spiegato Rosa D’Amato ai giornalisti presenti stamani in via Lago di Bolsena. “Senza puntare il dito verso alcuno – precisa e conclude Rosa D’Amato – semplicemente chiediamo di approfondire e verificare se i soggetti responsabili delle contaminazioni siano stati effettivamente individuati da chi deve farlo”.