x

x

Piantumato l’albero della pace

Lunedì 16 maggio è stata celebrata la “Giornata Mondiale del vivere insieme in Pace”. E’ stata istituita l’8 dicembre del 2017 dall’Assemblea generale dell’Onu. La risoluzione è stata presentata dal rappresentante algerino Sabri Boukadoum, che ricorda l’inestimabile valore della pace tra i popoli, Nel capoluogo jonico vi è un segno tangibile di pace e fraternità e a testimonianza di ciò è stato piantumato un albero Hibakujumoku, termine giapponese che indica un albero proveniente da Hiroshima e Nagasaki sopravvissuto e rigermogliato dalle sue radici dopo il bombardamento atomico del 1945. Questa iniziativa è stata voluta dai soci dell’associazione culturale “ U’ Calavrèse “, con il suo presidente Cosimo Annoscia i quali hanno fatto richiesta all’associazione PEFC Italia nella persona del dottor Antonio Brunori e all’Associazione Mondo senza Guerra e senza Violenza nella persona della dottoressa Tiziana Volta, i quali dopo un’attenta valutazione della documentazione hanno concesso questo privilegio, inviando l’albero alla comunità. Si è trattato della prosecuzione di una iniziativa con gli alunni dell’Istituto Scolastico “ Giuseppe Nigro” i quali hanno realizzato disegni, consegnati al Comune di Taranto, su come hanno progettato la riqualificazione dello spazio verde di Largo Pozzo, a Talsano.

L’associazione ha ringraziato il commissario prefettizio del Comune di Taranto, Vincenzo Cardellicchio, e tutti gli addetti dell’ufficio Ambiente del Comune di Taranto per aver autorizzato, sostenuto e incoraggiato il progetto. Le autorità locali, associazioni e famiglie si sono incontrate nell’Istituto Scolastico “ G. Nigro” di Talsano dove la madre superiora suor Maria Consiglia e l’insegnante Tiziana Musio, hanno dato il benvenuto . Per questo evento gli alunni della V classe hanno partecipato a un concorso, scrivendo un tema dal titolo: “Può germogliare nei bambini il sorriso della pace e la speranza della fratellanza dei popoli? L’albero di Hiroshima sia il simbolo di questa speranza”. Fra i temi più significativi è stato scelto quello dell’alunna Giorgia Conte. Lo stesso è stato valutato da una commissione composta dalla dirigente scolastica dell’Istituto Alberghiero Mediterraneo di Pulsano, prof.ssa Bianca Maria Buccoliero, dal medico Oronzo Forleo, specialista in Pediatria, e dalla prof.ssa Immacolata Caliandro , docente presso l’Istituto Aristosseno di Taranto.

L’attestato di merito è stato consegnato dal questore di Taranto, Massimo Gambino . Subito dopo tutti hanno raggiunto lo spazio verde di Largo Pozzo per piantumare l’albero. Il parroco della chiesa Maria SS. del Rosario, don Danilo Minosa, ha benedetto l’albero facendo un breve discorso sull’importanza della Pace, simboleggiata dal rispetto della natura. L’associazione ha ringraziato gli alunni, il prof. Elio Dubla e la dirigente scolastica dell’Istituto Liceo Artistico “Calò” di Grottaglie, prof.ssa Brigida Sforza, per aver realizzato il manifesto informativo per l’evento.