x

x

Accelerata all’innovazione dei servizi al cittadino

A distanza di due settimane dalla richiesta della Cisl Fp al Comune di Taranto, di valutare lo stato di digitalizzazione dei servizi offerti dall’Ente e di avviare il processo di transizione digitale con i fondi del Pnrr, sviluppato in totale coerenza con il NextGenerationEU, il segretario aziendale della Cisl Fp Fabio Ligonzo, apprende «con favore l’approvazione della delibera del commissario per la gestione provvisoria n.130 del 19.05.2022 del dott. Vincenzo Cardellicchio». «Con proprio atto di indirizzo alla Direzione Innovazione Tecnologica, si candida il Comune di Taranto, a presentare specifiche domande di partecipazione agli avvisi pubblici emessi dal Dipartimento per la Transizione Digitale, da finanziare nell’ambito del Pnrr, Missione 1 – Componente 1.

Con questa “Missione” – spiega Ligonzo – si vuole digitalizzare la Pubblica Amministrazione italiana con interventi tecnologici ad ampio spettro accompagnati da riforme strutturali, abilitare gli interventi di riforma della PA investendo in competenze e innovazione e semplificando in modo sistematico i procedimenti amministrativi (riduzione di tempi e costi) e sostenere gli interventi di riforma della giustizia attraverso investimenti nella digitalizzazione e nella gestione del carico pregresso di cause civili e penali. A tal proposito, la Cisl Fp al Comune di Taranto aveva verificato l’esistenza di opportunità economiche tese a promuovere l’uso di tecnologie digitali e quindi segnalato diversi avvisi pubblici, all’interno della “PA digitale 2026”, che è il punto di accesso alle risorse per la transizione digitale. In questo modo – conclude Fabio Ligonzo – si potrà riconsiderare e ridefinire procedure e servizi in chiave digitale nonché fornire al Civico ente ed ai cittadini accesso a dati e servizi cui sono interessati».