x

x

Buonasera

Ilva, il giudizio universale. Alla sbarra anche Vendola e Stefàno. Tutti i nomi

Tutti a processo gli imputati che hanno scelto il rito ordinario. Due condanne in abbreviato.

C’è il verdetto del gup nel procedimento Ambiente Svenduto sull’inquinamento dell’Ilva. Si aprirà il 20 ottobre il maxi-processo agli imputati coinvolti. L’udienza preliminare era stata subito sospesa, dopo l’appello, per l’inchiesta sul presunto disastro ambientale causato dall’Ilva, che si è conclusa con la decisione del gup Vilma Gilli per 47 imputati (44 persone fisiche e tre società) e la sentenza per altri 5 imputati giudicati il rito abbreviato. 

All’udienza era prevista infatti la presenza dell’ex vice presidente di Riva Fire Fabio Arturo Riva, detenuto nel carcere di Taranto dopo il suo arresto del 5 giugno scorso seguito ad un ‘ritiro’ di due anni e mezzo a Londra. Riva ha rinunciato a presenziare, ma alla cancelleria del Gup non era ancora pervenuto il fax con la comunicazione di rinuncia.

Tutti i particolari nell'edizione di oggi di Taranto BuonaSera in distribuzione a partire dalle 16.

Ecco i nomi delle persone (e delle società) coinvolte:

Nicola Riva (1958),

Fabio Arturo Riva (1954);

Luigi Capogrosso (1955),

Marco Andelmi (1971),

Angelo Cavallo (1968),

Ivan Dimaggio (1969),

Salvatore De Felice (1964),

Salvatore D’Alò (1959),

Girolamo Archinà (1946), 

Francesco Pervi (1954),

Bruno Ferrante (1947),

Adolfo Buffo (1956),

Antonio Colucci (1959),

Cosimo Giovinazzi (1974),

Giuseppe Dinoi (1984),

Giovanni Raffaelli (1963),

Sergio Palmisano (1973),

Vincenzo Dimastromatteo (1970),

Lanfranco Legnani (1939),

Alfredo Cerinani (1944),

Giovanni Rebaioli (1948),

Agostino Pastorino (1953),

Enrico Bessone (1968),

Giuseppe Casartelli (1943),

Cesare Cotti (1953),

Giovanni Florido (1952),

Michele Conserva (1960),

Vincenzo Specchia (1953),

Lorenzo Liberti (1942),

Roberto Primerano (1974),

Marco Gerardo (1975),

Angelo Veste (1938),

Giovanni Bardaro (1962), 

Donato Perrini (1958),

Cataldo De Michele (1959),

Nichi Vendola (1958),

Ippazio Stefàno (1945),

Donato Pentassuglia (1967),

Antonello Antonicelli (1974),

Francesco Manna (1974),

Nicola Fratoianni (1972),

Davide Filippo Pellegrino (1961),

Massimo Blonda (1957),

Giorgio Assennato (1948),

Luigi Pelaggi (1954),

Dario Ticali (1975),

Caterina Vittoria Romeo (1951),

Pierfrancesco Palmisano (1953),

Ilva spa (in persona del commissario straordinario Enrico Bondi),

Riva Fire spa (in persona del consigliere delegato e legale rappresentante Angelo Massimo Riva ),

Riva Forni Elettrici spa (in persona del presidente legale e rappresentante Cesare Federico Riva).

In abbreviato, condannati a 10 mesi Marco Gerardo e a 3 anni e 4 mesi Roberto Primerano.

Assolti Lorenzo Nicastro, Giovanni Bardaro e Donato Perrini

Così Eva Degl’Innocenti ha cambiato il MArTA

Se Marta fosse una donna, e non MArTA, Museo Archeologico Nazionale di Taranto, si potrebbe dire che lei, Eva, l’ha condotta per mano in un percorso a là Benjamin Button: da signora piacente ma un po’ agée a ragazza stilosa, che sa usare i social, ama il rock e la tecnologia. I sei anni e […]

Coronavirus, in Puglia meno di 30mila contagiati. Oggi 1.478 casi e 4 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.189 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.478 casi positivi, così suddivisi: 460 in provincia di Bari, 97 nella provincia BAT, 139 in provincia di Brindisi, 213 in provincia di Foggia, 323 in provincia di Lecce, 228 in provincia di Taranto, 13 […]

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]