x

x

Buonasera

Sabrina e Cosima sono colpevoli. Confermata la sentenza di ergastolo

L'attesa è stata infinita. Aveva persino fatto pensare che negli undici giudici della Corte d'assise d'Appello fosse nato qualche dubbio sulle reali responsabilità di Cosima e Sabrina.

Ma in serata è arrivata la sentenza: confermato l'ergastolo per Sabrina Misseri e per la madre Cosima Serrano per l'omicidio della 15enne Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana il 26 agosto del 2010.

Cugina e zia della vittima, sono state giudicate colpevoli anche nel secondo grado di giudizio di concorso in sequestro di persona, omicidio volontario e soppressione di cadavere.

Sabrina era detenuta dal 15 ottobre del 2010 e la madre Cosima dal 26 maggio del 2011.

Accolte le richieste di condanna alla massima pena del sostituto procuratore generale della Corte d'Appello Antonella Montanaro.

Secondo l'accusa le donne avrebbero collaborato nello strangolamento di Sarah nella villetta di via Deledda, poi si sarebbero fatte aiutare nella soppressione del cadavere da Michele Misseri, marito di Cosima e padre di Sabrina, che e' stato condannato a otto anni a conferma della sentenza di primo grado.

Intermite ringrazia la direttrice del MArTa

«Una figura di cui siamo orgogliosi, una donna competente, determinata, sensibile ai temi culturali e ai rapporti umani in una società particolare come quella jonica, nei confronti della quale non posso che esprimere, come presidente di CasaImpresa Taranto, gratitudine». Così Francesca Intermite di Eva Degl’Innocenti, direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto che, dopo oltre […]

Caso scrutatori, esposto al prefetto

C’è un esposto al prefetto sul caso degli scrutatori nominati per le elezioni comunali del 12 giugno. A presentarlo è statao Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, che fa parte della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Rinaldo Melucci. Tutto ruota intorno alla designazione degli scrutatori fatta da consiglieri comunali rimasti in […]

Prende a calci la compagna, arrestato

E’ stato arrestato dopo aver malmenato, per l’ennesima volta, la compagna, I poliziotti della Sezione Volanti sono intervenuti nella tarda mattinata di mercoledì in un appartamento del centro cittadino dopo che una donna, chiedendo aiuto agli agenti della sala operativa, aveva riferito di essere stata aggredita dal compagno con il quale è in fase di […]

Accusate di truffa all’Asl, prosciolte due dipendenti

Sono state prosciolte due dipendenti accusate di truffa ai danni dell’Asl di Taranto. Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha emesso sentenza di proscioglimento a conclusione dell’udienza preliminare. Il pubblico ministero Maria Grazia Anastasia aveva chiesto il rinvio a giudizio. Le imputate, di 62 e di 57 anni, una funzionario amministrativo, l’altra fisioterapista […]